Bando SIFEST OFF 2019


13-14-15 settembre 2019 SIFestOFF#10

E’ online il bando di partecipazione alla 10^ edizione del SI Fest OFF Savignano, circuito indipendente di fotografia e arti visive del SI FEST Savignano Immagini Festival.

SI Fest OFF, Festival Indipendente di Fotografia e Arti visive organizzato dall’Associazione Cultura e Immagine, che si svolgerà a Savignano sul Rubicone nelle giornate del 13-14-15 settembre 2019, in contemporanea al SI Fest – Savignano Immagini Festival, indice per la decima edizione, il bando di partecipazione proponendo una riflessione sul tema:

Siamo immersi in una pluralità di mondi, sostiene il filosofo statunitense Goodman, coabitanti e coesistenti, frutto di molteplici e soggettive versioni o visioni tutte egualmente importanti e indipendentemente interessanti. Nessuno di questi mondi rappresenta un archetipo o assurge al ruolo di “unico mondo reale”.
Un relativismo radicale ma non casuale, in cui ciascun mondo è fabbricato partendo da quelli a disposizione attraverso una congegnata aggregazione di simboli. Anche la fotografia ha goduto e gode delle pratiche estetiche di guardare a mondi diversi mettendoli a confronto o mescolandoli per confondere i confini: il vero e il falso; il credibile e l’impossibile; evocazione fantastica o concettuale, e così via. Ogni immagine, che vuole aspirare al ruolo di “mondo”, deve essere il risultato di un processo di conoscenza. “La sua struttura dipende dai modi in cui lo consideriamo e da ciò che facciamo. E ciò che facciamo, in quanto esseri umani, è parlare e pensare, costruire, agire e interagire”1

1
N. Goodman, The Structure of Appearance, 3a ed., cit., p. vii.
Ways of  Worldmaking


Scarica il bando e la modulistica qui: https://bit.ly/2IqDvS8

→ Leggi Tutto

OPEN CALL – Tempi Complessi


La fotografia come veicolo d’integrazione dei linguaggi.

 

Sei un artista emergente under 35 e vuoi realizzare un progetto multimediale su temi sociali d’attualità in Toscana? Partecipa alla Open Call! 

Attraverso lo sguardo privilegiato dei giovani autori la Fondazione Studio Marangoni produrrà un progetto espositivo con opere inedite sulle tematiche del confronto tra culture, delle differenze sociali e delle questioni di genere. Gli artisti selezionati svilupperanno un progetto ad hoc sul territorio toscano con speciale riguardo all’integrazione del medium fotografia con altri linguaggi espressivi. Avranno l’occasione di presentare il loro percorso creativo e le opere sia in open classes che in una mostra con installazioni site specific presso Pac Le Murate.

 

Il Progetto

In un momento storico dove separazione esclusione ed emarginazione sono diventati triste bandiera,  l’arte si riappropria, attraverso la natura multimediale sia del digitale che delle pratiche analogiche, di un ruolo fondamentale come contenitore propositivo e inclusivo, come luogo d’incontro e creazione di nuovi linguaggi, a valorizzare la libertà creativa che prende spunto da una società aperta con tante sfaccettature culturali e la fusione tra influenze storiche ed idee contemporanee.  La combinazione e la contaminazione tra mezzi espressivi moderni digitali e tecniche tradizionali come la stampa in camera oscura o il collage analogico, daranno luogo all’esperienza di una manualità creativa, capace a creare pezzi unici, oltre il video, il disegno, la pittura, la scrittura e lasciare testimonianze individuali con confini fluidi tra i vari mezzi d’espressione contemporanee.  

Come partecipare:

 è possibile partecipare come autori singoli (nati dal 01/01/1984) oppure in collettivo.  Il progetto deve essere sviluppato in Toscana

da mandare entro il 31 luglio 2019 a opencall2019@studiomarangoni.it

  • descrizione del progetto da sviluppare (max. 1000 caratteri)
  • portfolio (max 20 immagini in un PDF max 10MB)  possibilmente con esempi multimediale e installation view
  • una breve bio (max. 1000 caratteri)

 

→ Leggi Tutto

OPEN CALL – Tempi Complessi


La fotografia come veicolo d’integrazione dei linguaggi.

 

Sei un artista emergente under 35 e vuoi realizzare un progetto multimediale su temi sociali d’attualità in Toscana? Partecipa alla Open Call! 

Attraverso lo sguardo privilegiato dei giovani autori la Fondazione Studio Marangoni produrrà un progetto espositivo con opere inedite sulle tematiche del confronto tra culture, delle differenze sociali e delle questioni di genere. Gli artisti selezionati svilupperanno un progetto ad hoc sul territorio toscano con speciale riguardo all’integrazione del medium fotografia con altri linguaggi espressivi. Avranno l’occasione di presentare il loro percorso creativo e le opere sia in open classes che in una mostra con installazioni site specific presso Pac Le Murate.

 

Il Progetto

In un momento storico dove separazione esclusione ed emarginazione sono diventati triste bandiera,  l’arte si riappropria, attraverso la natura multimediale sia del digitale che delle pratiche analogiche, di un ruolo fondamentale come contenitore propositivo e inclusivo, come luogo d’incontro e creazione di nuovi linguaggi, a valorizzare la libertà creativa che prende spunto da una società aperta con tante sfaccettature culturali e la fusione tra influenze storiche ed idee contemporanee.  La combinazione e la contaminazione tra mezzi espressivi moderni digitali e tecniche tradizionali come la stampa in camera oscura o il collage analogico, daranno luogo all’esperienza di una manualità creativa, capace a creare pezzi unici, oltre il video, il disegno, la pittura, la scrittura e lasciare testimonianze individuali con confini fluidi tra i vari mezzi d’espressione contemporanee.  

Come partecipare:

 è possibile partecipare come autori singoli (nati dal 01/01/1984) oppure in collettivo.  Il progetto deve essere sviluppato in Toscana

da mandare entro il 31 luglio 2019 a opencall2019@studiomarangoni.it

  • descrizione del progetto da sviluppare (max. 1000 caratteri)
  • portfolio (max 20 immagini in un PDF max 10MB)  possibilmente con esempi multimediale e installation view
  • una breve bio (max. 1000 caratteri)

 

 

→ Leggi Tutto

Belfast Photo Festival 2019


2019 OPEN SUBMISSION
WIN £1,000 / AWARDS / PUBLICATION / EXHIBITION
SUBMIT: www.belfastphotofestival.com

Benefit from:
• Awards and cash prizes
• Exhibition exposure at the Festival’s main city centre gallery
• Exhibition exposure at the 2020 photo-schweiz.ch (Zurich, Switzerland)
• Being seen by a substantial number of influential visual arts experts and the media
• Inclusion in the special Festival issue of Abridged Magazine
• Long term Festival representation and promotion
• An opportunity to participate in an Instagram Residency
• Exhibition alongside some of the biggest photographic names as part of the major photographic event
• Publication and inclusion in the Festival program
• Inclusion in the Festivals marketing & PR campaign, which has an estimated reach of 20+ million
• International press exposure
• Dedicated feature on the Festival website and online gallery

This opportunity is in partnership with The Royal Photographic SocietyPicterGUP magazineAbridged, Alexander Boyd Displays.

Photograph by Toilet Paper Magazine.

→ Leggi Tutto

Rivedute Fiorentine – Un Laboratorio Urbano sulla Città


Mostra finale dei giovani autori che hanno partecipato al laboratorio con Claudio Sabatino, con il contributo di Toscanaincontemporanea2018, Regione Toscana, Giovanisì – Regione Toscana.

Autori in mostra:
Claudio Sabatino, Giorgio AndreoniMonica Di Chio, Micaela Mau, Luca MorgantiniDiego PérezCristina Toni.
L’inaugurazione si terrà martedì 6 novembre ore 18.30 presso la fsmgallery.

Per oltre un mese un gruppo di giovani fotografi, selezionati attraverso una open call, hanno partecipato ad una campagna fotografica su Firenze guidati dal fotografo Claudio Sabatino.

“L’obiettivo del workshop è una campagna di osservazione sulla città di Firenze intesa nella sua complessità di luogo turistico per eccellenza ma anche di importante polo abitativo ed economico.
Permettere di sopravvivere ai flussi turistici per una città come Firenze significa generare processi di organizzazione tali da preservare il tessuto storico dal naturale decadimento, ma anche favorire la crescita e lo sviluppo economico della città contemporanea tutt’intorno.
Il workshop imposta la ricerca fotografica sull’osservazione della città attraverso un’operazione sistematica che inquadri i monumenti, architetture e paesaggi in una sequenza d’immagini che ciascun studente/fotografo dovrà realizzare.
Si sceglieranno degli assi di percorrenza che mettano in relazione il centro storico con la parte “extramoenia” secondo un approccio concordato nelle discussioni di gruppo. Assi di percorrenza che potranno essere “fisici” cioè basati su l’urbanistica o la geografia del luogo ma anche assi “concettuali”, basati ad esempio su tematiche sociologiche.”

Claudio Sabatino

→ Leggi Tutto

La via della Cina


Bando di concorso. La via della Cina, campagna fotografica 2018. 4 residenze per fotografi under 35. Progetto a cura di Filippo Maggia. Organizzazione Dryphoto arte contemporanea. Con il contributo di Regione Toscana Toscanaincontemporanea2018 Giovanisì, Comune di Prato – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana / Centro Pecci Prato, Istituto d’Istruzione Superiore “Carlo Livi”.

È ormai di conoscenza internazionale il fenomeno della migrazione di origine cinese che coinvolge la città di Prato; cresciuto in maniera esponenziale dai primi anni Novanta fino a tre anni fa, ora si è stabilizzato intorno alle ventimila unità (20.695), più del doppio se si considerano i non regolari, su una città di poco meno di duecentomila abitanti (193.325) [dati Comune di Prato, 2017]. La maggiore parte dei nuovi cittadini di origine cinese abita nella zona del Macrolotto Zero e la massima concentrazione si ha in via Pistoiese denominata dalla comunità via della Cina, nel quartiere gli autoctoni residenti sono meno del 20%. Una piccola area dove, all’interno di una struttura con costruzioni tipiche del modello pratese “Città fabbrica”, sono condensati un’ampia diversità di culture, ambienti socio economici, interessi, necessità e primi segni dell’auspicato cambiamento in distretto creativo. Il bando lancia una campagna fotografica (potranno essere presentate anche opere video a corredo di opere fotografiche) che sarà realizzata da 4 artisti under 35 operanti in Toscana che lavoreranno in residenza per produrre una documentazione che interpreti la storia di questa parte della città e questo fenomeno, per costruire una narrazione emotivamente evocativa che esplori la relazione fra paesaggio urbano e l’elemento umano, registri i temi del cambiamento strutturale e antropologico della città, costruisca un terreno comune fra arte e geopolitica proponendo la pratica fotografica come poetica civile.

→ Leggi Tutto

Open Call Progetto RIVA


La Fondazione Studio Marangoni in collaborazione con il Progetto RIVA , promosso da MUS.e, organizza un progetto fotografico con tema il fiume Arno nel territorio di San Francesco di Pelago.

Se hai meno di 35 anni, invia entro il 30 settembre un portfolio di dieci foto e una breve bio a
OC-pelago2018@studiomarangoni.it . I candidati selezionati potranno partecipare gratuitamente ad un workshop con i fotografi Edoardo Delille e Paolo Woods del collettivo RIVERBOOM.

Il workshop si terrà il 5 ottobre, il 26 ottobre e il 23 novembre. I migliori progetti verranno esposti in una mostra collettiva.

loghi pelago

→ Leggi Tutto

Open Call Workshop con Claudio Sabatino


La Fondazione Studio Marangoni organizza un progetto fotografico sulla rappresentazione del territorio fiorentino tra passato e presente. Se hai meno di 35 anni, invia entro il 15 settembre un portfolio di dieci foto e una breve bio a opencall18@studiomarangoni.it . I candidati selezionati potranno partecipare gratuitamente ad un workshop con il fotografo Claudio Sabatino. Il workshop si terrà il 21/22/23 settembre, il 14 ottobre e il 28 ottobre. I migliori progetti verranno esposti in una mostra collettiva presso la fsmgallery.

Claudio Sabatino è nato a Castellammare di Stabia nel 1967, di formazione architetto, si dedica alla fotografia occupandosi principalmente della rappresentazione del paesaggio urbano. Durante gli studi viene selezionato per l’edizione di “Napoli Fotocittà- Dintorni dello sguardo”. Nel 1998 vince il premio Savignano Immagine a Forlì e nel 1999 il premio Marangoni a Firenze. Nel 2006 gli viene conferita una Menzione Speciale al Premio Internazionale Bari Photocamera, Bari. Le sue immagini sono in mostra per Fotografia Europea (2009), per il Festival Internazionale di Roma (2008 e 2006) e per l’International meetings of photography in Bulgaria (2002).

 

→ Leggi Tutto

SI Fest OFF Call for Artists


Open Call SI Fest OFF 2018

#SIFestOFF18 | 14-15-16 settembre 2018Online il bando di partecipazione alla 9^ edizione del SI Fest OFF, circuito indipendente di fotografia e arti visive del SI FEST Savignano Immagini Festival di Savignano sul Rubicone!Scarica il bando e la modulistica qui: https://goo.gl/Z82yqg

Posted by SI Fest OFF Savignano on Friday, June 15, 2018

 

→ Leggi Tutto

ULTRA Cronache inaudite


CALL FOR ENTRIES – ULTRA // CRONACHE INAUDITE è una collettiva che indaga dimensioni, spazi e fenomeni al confine tra il reale e l’inesplorato che si terrà a Prato in Corte di Via Genova n.17, il 20 luglio 2018.
Mostre fotografiche, installazioni e contributi multimediali per affacciarsi a un mondo straordinario attraverso un percorso visivo che andrà avanti per un’intera notte all’interno di Corte Genova. In occasione di questo evento, Sedici lancia una open-call fotografica e multimediale. Le opere selezionate saranno esposte insieme a quelle di autori internazionali.
Durante lo svolgimento della manifestazione saranno organizzate una serie di mostre, proiezioni e performance a cura di Sedici e, all’interno dell’evento, ci sarà lo spazio per l’esibizione dei lavori selezionati.
La call, aperta a tutti i fotografi, autori e artisti di ogni nazionalità, è gratuita ed è possibile inviare i propri contributi per le categorie (non più di un progetto per categoria): Fotografia ; Multimedia.
Per partecipare alla selezione, i lavori dovranno essere inviati entro e non oltre il 1 LUGLIO 2018.
L’evento fa parte della rassegna “PRATO ESTATE” promossa dal Comune di Prato.Sedici è un gruppo indipendente di fotografi e di studiosi nell’ambito delle arti visive. L’associazione ha sede – assieme ad altri studi creativi – in Corte di Via Genova 17 a Prato, luogo per la città simbolo di rigenerazione post-industriale, destinato alla produzione, esposizione e promozione della cultura contemporanea.

→ Leggi Tutto