Presentazione Libro Kurdistan Memories di Eugenio Grosso


Kurdistan Memories

Per lungo tempo i curdi sono stati dimenticati dalla storia fino a quando, recentemente, sono balzati agli onori della cronaca per il loro impegno nella guerra contro ISIS in Siria e Iraq.

I curdi sono una grande minoranza etnica che, nel corso della storia, non ha mai avuto un proprio stato. Divisi tra quattro nazioni: Turchia, Siria, Iran e Iraq, sono stati pochi e brevi i tentativi di stabilire uno stato curdo.

Nel 2003, con l’invasione americana dell’Iraq, la regione a nord del paese, quella appunto abitata dai curdi, è stata dichiarata “no-fly zone”. Da allora i curdi hanno creato una regione autonoma con il proprio parlamento, esercito, inno e bandiera. Ciononostante, il Kurdistan iraqeno rimane dipendente dallo stato centrale. Dopo che il conflitto con il così detto Stato Islamico è quasi finito le istanze indipendentiste sono cresciute sempre più forti e, nel settembre 2017, si è votato un referendum in cui la società curda ha espresso il proprio desiderio di iniziare un processo autonomista rispetto allo stato iraqeno.

Nonostante questo, la società curda non è omogenea e molti conflitti, come una guerra civile tra le due principali fazioni, ha reso il percorso verso l’indipendenza e la stabilità della regione un obiettivo difficile da raggiungere.

Durante i sei mesi in cui ho vissuto in Kurdistan ho viaggiato attraverso la regione e lavorato in contesti molto diversi. Questo libro è una raccolta di servizi e immagini che compongono l’identità curda e spaziano dalla politica all’economia passando per la religione, l’occidentalizzazione e il patrimonio culturale. Il libro è accompagnato da un resoconto scritto delle mie esperienze personali e professionali durante quel periodo.

Eugenio Grosso, siciliano, si è trasferito a Milano all’età di diciotto anni per studiare Design e Belle Arti presso l’Accademia delle Belle Arti di Brera, e si è laureato nel 2007 con il massimo dei voti. Ha lavorato come fotografo commerciale part-time dal 2007 e come fotoreporter a tempo pieno dal 2009. Collabora regolarmente con pubblicazioni italiane e il suo lavoro è stato presentato in pubblicazioni internazionali come Guardian, Telegraph, Financial Times, la BBC e il Washington Post.

→ Leggi Tutto

Presentazione del libro Kurdistan Memories di Eugenio Grosso


Kurdistan Memories

Per lungo tempo i curdi sono stati dimenticati dalla storia fino a quando, recentemente, sono balzati agli onori della cronaca per il loro impegno nella guerra contro ISIS in Siria e Iraq.

I curdi sono una grande minoranza etnica che, nel corso della storia, non ha mai avuto un proprio stato. Divisi tra quattro nazioni: Turchia, Siria, Iran e Iraq, sono stati pochi e brevi i tentativi di stabilire uno stato curdo.

Nel 2003, con l’invasione americana dell’Iraq, la regione a nord del paese, quella appunto abitata dai curdi, è stata dichiarata “no-fly zone”. Da allora i curdi hanno creato una regione autonoma con il proprio parlamento, esercito, inno e bandiera. Ciononostante, il Kurdistan iraqeno rimane dipendente dallo stato centrale. Dopo che il conflitto con il così detto Stato Islamico è quasi finito le istanze indipendentiste sono cresciute sempre più forti e, nel settembre 2017, si è votato un referendum in cui la società curda ha espresso il proprio desiderio di iniziare un processo autonomista rispetto allo stato iraqeno.

Nonostante questo, la società curda non è omogenea e molti conflitti, come una guerra civile tra le due principali fazioni, ha reso il percorso verso l’indipendenza e la stabilità della regione un obiettivo difficile da raggiungere.

Durante i sei mesi in cui ho vissuto in Kurdistan ho viaggiato attraverso la regione e lavorato in contesti molto diversi. Questo libro è una raccolta di servizi e immagini che compongono l’identità curda e spaziano dalla politica all’economia passando per la religione, l’occidentalizzazione e il patrimonio culturale. Il libro è accompagnato da un resoconto scritto delle mie esperienze personali e professionali durante quel periodo.

Eugenio Grosso, siciliano, si è trasferito a Milano all’età di diciotto anni per studiare Design e Belle Arti presso l’Accademia delle Belle Arti di Brera, e si è laureato nel 2007 con il massimo dei voti. Ha lavorato come fotografo commerciale part-time dal 2007 e come fotoreporter a tempo pieno dal 2009. Collabora regolarmente con pubblicazioni italiane e il suo lavoro è stato presentato in pubblicazioni internazionali come Guardian, Telegraph, Financial Times, la BBC e il Washington Post.

→ Leggi Tutto

Open Day Corso Triennale di Fotografia e New Media


OPEN DAY Corso Triennale di Fotografia e New Media: mercoledì 26 giugno 2019.

Il nuovo Corso Triennale di Fotografia punta a formare Creativi Multimediali portando ad acquisire competenze professionali in fotografia, in videomaking  e multimedia, attraverso un percorso personalizzato.

Vieni a visitare la scuola e approfitta dello sconto del 30% sulla tassa di iscrizione fino al 31 di luglio!

→ Leggi Tutto

Russkaja Florentsija – La Firenze dei Russi


 

Massimo Agus

Massimo Agus in mostra al Museo della Fondazione del Bianco in via del Giglio 10 a Firenze. La prima volta di “Russkaja Florentsija – La Firenze dei Russi” é stata nell’ambito della manifestazione Firenze Fotografia 2000organizzata dalla Fondazione Studio Marangoni nel 2000. Questa è una riedizione organizzata per celebrare 20 anni di rapporti e scambi culturali con la Russia della Fondazione Del Bianco. Per questa occasione inoltre, una tavola rotonda accompagna la mostra.  “Memorie di Russia a Firenze” Un omaggio alla identità multiculturale della città ed al suo storico legame con la comunità russa”. Nel Giardino Corsini, venerdì 17 maggio 2019, ore 17.

→ Leggi Tutto

Intervista a Giovanni Hänninen e Alberto Amoretti


Giovanni Hänninen e Alberto Amoretti ci raccontano i loro progetti People of Tamba e Senegal Sicily in un’intervista per il nostro magazine online M-MAG.

Ultimi giorni per visitare la mostra negli spazi della Fsmgallery
Via San Zanobi 19r – Firenze

Seguiteci su i nostri canali Vimeo e YouTube ai seguenti link:
https://vimeo.com/user11800347
https://www.youtube.com/channel/UCFjv66NMaaxBGZ2vfH1V0mg

Intervista registrata e montata da Gianluca Leonardi.

Fondazione Studio Marangoni
Scuola di Fotografia dal 1991
http://www.studiomarangoni.it
school@studiomarangoni.it

→ Leggi Tutto

Open Day Corso Triennale di Fotografia e New Media


Francesco Levy

Open Day Corso Triennale di Fotografia e New Media – 28 marzo 2019, ore 17:00 – 19:30.

Durante l’Open Day i nostri docenti presenteranno il programma e tutte le novità del Nuovo Corso Triennale.

Dopo la presentazione potrai partecipare a una lezione aperta e avere un assaggio pratico di quello che facciamo qui alla FSM seguendo un vero e proprio percorso che va dalla scelta delle luci, allo scatto della foto, al processo di post-produzione fino allo sviluppo in camera oscura e alla stampa della fotografia che ti verrà consegnata come risultato finale di questa esperienza da fotografo professionista. Ti aspettiamo.

→ Leggi Tutto

Daniela Tartaglia – Presentazione Campagna Crowdbooks


Siamo lieti di invitarvi alla presentazione in sostegno della campagna Crowdbooks del libro SANT’ORSOLA. FOTOGRAFIE DI UN MONASTERO.
Storie Parole ed Immagini.
Fotografie di Daniela Tartaglia.

Sabato 23 febbraio ore 18.00
fsmgallery – Via San Zanobi 19r
school@studiomarangoni.it
www.studiomarangoni.it

Interverranno oltre all’autrice: Massimo Agus (fotografo), Marion D’Amburgo (attrice), MariaCaterina Frani (regista teatrale), Andrea Macaluso (regista teatrale) , Stefania Zampiga (scrittrice).

→ Leggi Tutto