Open Day Corso Triennale di Fotografia e New Media


OPEN DAY Corso Triennale di Fotografia e New Media: mercoledì 26 giugno 2019.

Il nuovo Corso Triennale di Fotografia punta a formare Creativi Multimediali portando ad acquisire competenze professionali in fotografia, in videomaking  e multimedia, attraverso un percorso personalizzato.

Vieni a visitare la scuola e approfitta dello sconto del 30% sulla tassa di iscrizione fino al 31 di luglio!

→ Leggi Tutto

Gomito/ Gomito


GOMITO/ GOMITO – CONTEMPORARY ART EXHIBITION
What does it mean to work together? How does one keep the artistic integrity whilst working towards a collective aim? The loss of authorship may not only be defined as a loss but also a gain in the collective experience. Where can this balance be found?
Gomito a gomito, “elbow to elbow”, is an italian bodily metaphor that suggests the idea of working together side by side, sharing the same physical and conceptual space. This concept, shoulder to shoulder, hand in hand, back to back, arm to arm and cheek to cheek… can be found in different languages.
GOMITO/ GOMITO exhibition curated by IED Firenze, is the final outcome of a peer-led collaborative project developed by the Fondazione Palazzo Strozzi on the occasion of Verrocchio, the Master of Leonardo (9 March-14th July 2019) in collaboration with educational institutions in the florentine art scene: Accademia di Belle Arti di Firenze, Fondazione Studio Marangoni, California State University and Laba Firenze.
The Palazzo Strozzi Exhibition dedicated to Verrocchio’s workshop was the starting point to reflect upon collaborative practice. Students have produced artworks related to this idea from March to June; the creative process has culminated in the exhibition taking place at Le Murate – Progetti di Arte Contemporanea, from 22nd – 28th June 2019.
The twentieth century has seen the opening of the fields of art production and the idea of individuality is being increasingly questioned. A new prominence is being given to community projects and the elucidation of the interdisciplinary network involved in the creative process.
The modern mindset of the duality of globalisation and diminishing ego has been combined with ever increasing technological innovation and almost instantaneous transference of information. This has resulted in the rethinking of the world by putting the emphasis on negotiation, sharing and the discovery of common ground.
It is this loss of authorship that GOMITO/ GOMITO wishes to highlight by denying the verticality of the traditional art process, bringing together different approaches and skills, opening a dialogue with its audience.
→ Leggi Tutto

Russkaja Florentsija – La Firenze dei Russi


 

Massimo Agus

Massimo Agus in mostra al Museo della Fondazione del Bianco in via del Giglio 10 a Firenze. La prima volta di “Russkaja Florentsija – La Firenze dei Russi” é stata nell’ambito della manifestazione Firenze Fotografia 2000organizzata dalla Fondazione Studio Marangoni nel 2000. Questa è una riedizione organizzata per celebrare 20 anni di rapporti e scambi culturali con la Russia della Fondazione Del Bianco. Per questa occasione inoltre, una tavola rotonda accompagna la mostra.  “Memorie di Russia a Firenze” Un omaggio alla identità multiculturale della città ed al suo storico legame con la comunità russa”. Nel Giardino Corsini, venerdì 17 maggio 2019, ore 17.

→ Leggi Tutto

OPENDAY Corso di Fotografia di Moda e Tecnica delle Luci – 4 maggio


Il corso di Fotografia di Moda e Tecnica delle Luci si rivolge a tutti coloro che vogliono approfondire la pratica della fotografia di moda per la realizzazione di campagne e progetti personali.

Durante l’OPENDAY verrai guidato all’interno della nostra struttura e assisterai ad una presentazione approfondita sul programma del corso, potrai conoscere il docente e toccare con mano l’attrezzatura professionale che utilizzerete.

Il docente:  Scopri chi è Paolo Cagnacci

 

Iscriviti all'Open Day del Corso di Fotografia di Moda e Tecnica delle Luci

Prossimo open day il 4 maggio 2019 alle ore 15.00 in via San Zanobi 19 rosso. Un occasione per conoscere nei dettagli il corso e la nostra struttura.
Nome (*):

Cognome (*):

email (*):

n°tel (*):

Come ci hai conosciuto?
amici/parentiGoogleForum/blogFotografoex studenti FSMFacebook/Instagramaltro

Privacy *
Inviando il presente modulo di contatto accetto che i dati inseriti siano utilizzati allo scopo di fornire le informazione richieste ai sensi del Reg. (UE) 2016/679 (General Data Protection Regulation). Per ulteriori informazioni clicca qui.

*=campo obbligatorio

→ Leggi Tutto

Intervista a Giovanni Hänninen e Alberto Amoretti


Giovanni Hänninen e Alberto Amoretti ci raccontano i loro progetti People of Tamba e Senegal Sicily in un’intervista per il nostro magazine online M-MAG.

Ultimi giorni per visitare la mostra negli spazi della Fsmgallery
Via San Zanobi 19r – Firenze

Seguiteci su i nostri canali Vimeo e YouTube ai seguenti link:
https://vimeo.com/user11800347
https://www.youtube.com/channel/UCFjv66NMaaxBGZ2vfH1V0mg

Intervista registrata e montata da Gianluca Leonardi.

Fondazione Studio Marangoni
Scuola di Fotografia dal 1991
http://www.studiomarangoni.it
school@studiomarangoni.it

→ Leggi Tutto

Open Day Corso Triennale di Fotografia e New Media


Francesco Levy

Open Day Corso Triennale di Fotografia e New Media – 28 marzo 2019, ore 17:00 – 19:30.

Durante l’Open Day i nostri docenti presenteranno il programma e tutte le novità del Nuovo Corso Triennale.

Dopo la presentazione potrai partecipare a una lezione aperta e avere un assaggio pratico di quello che facciamo qui alla FSM seguendo un vero e proprio percorso che va dalla scelta delle luci, allo scatto della foto, al processo di post-produzione fino allo sviluppo in camera oscura e alla stampa della fotografia che ti verrà consegnata come risultato finale di questa esperienza da fotografo professionista. Ti aspettiamo.

→ Leggi Tutto

Daniela Tartaglia – Presentazione Campagna Crowdbooks


Siamo lieti di invitarvi alla presentazione in sostegno della campagna Crowdbooks del libro SANT’ORSOLA. FOTOGRAFIE DI UN MONASTERO.
Storie Parole ed Immagini.
Fotografie di Daniela Tartaglia.

Sabato 23 febbraio ore 18.00
fsmgallery – Via San Zanobi 19r
school@studiomarangoni.it
www.studiomarangoni.it

Interverranno oltre all’autrice: Massimo Agus (fotografo), Marion D’Amburgo (attrice), MariaCaterina Frani (regista teatrale), Andrea Macaluso (regista teatrale) , Stefania Zampiga (scrittrice).

→ Leggi Tutto

Della mia dolce Armenia


Andrea Ulivi

Domenica 10 febbraio ore 17.00, presso Lo Spazio di via dell’ospizio, verrà inaugurata la mostra fotografica Della mia dolce Armenia di Andrea Ulivi. Una serie di immagini in bianco e nero, quelle di Andrea Ulivi, che hanno come tema l‘Armenia. La mostra comprende circa quaranta fotografie scattate dal 2009 al 2014.
Già durante il primo viaggio, che il fotografo ed editore ha compiuto in Armenia nel 2008, è sbocciato un amore incondizionato, permettendo al suo obbiettivo interrogante di indagare quei luoghi e offrirsi all’anima di quel popolo.
Essenzialmente sono due i grandi temi toccati: la vita di un popolo antichissimo e i luoghi a questo popolo sacri, i luoghi che hanno costituito la sua identità, la sua “armenità”, la sua spiritualità che affonda le proprie radici nel 301, quando il re dell‘allora Grande Armenia, Tiridate III, convertito da san Gregorio l‘Illuminatore, dichiarò il cristianesimo religione di Stato. Nell’altopiano armeno fioriscono isolati edifici di culto e monasteri, che, come pietre preziose, si ergono dall’aridità del suolo, duro, difficile, assolato, inondato da una luce abbagliante che questi monasteri e piccole chiese, spesso di pietra chiara, rilucono e conservano nell’oscurità del loro ventre, intatta, per poi restituirla come luce mistica.
L‘altro tema è il popolo e la sua identità; gli armeni, con i loro volti gioiosi e tristi, gravi e carichi di senso, un senso millenario, il senso di una genealogia che li ha resi saldi di fronte alle traversie, alla povertà e alle persecuzioni. Molti se ne sono andati formando una delle più importanti diaspore che la storia del mondo ha conosciuto, molti sono rimasti e altri sono tornati in questo nuovo Paese libero e finalmente indipendente. Si vedono bambini, donne, uomini e anziani fieri e consapevoli del loro essere armeni, che neanche il “Grande Male”, il genocidio del 1915, è riuscito a estinguere.
Andrea Ulivi (Firenze, 1960), fotografo, editore e docente, insegna Fondamenti di editoria e Tecniche redazionali presso la Scuola di Editoria di Firenze ed è stato docente incaricato di Fotografia, cinema e televisione presso la Facoltà di Architettura di Siracusa. Nel 1998 fonda a Firenze la casa editrice Edizioni della Meridiana. In campo fotografico ha realizzato varie mostre personali tra cui «Zona Tarkovskij», «San Miniato. Una porta di speranza», «Luce armena», «Della mia dolce Armenia», oltre ai volumi Nel bianco giorno, Luce armena, Il verde e la roccia, Eye Flow, Tracce di vita nel silenzio. L‘antico carcere delle Murate di Firenze, con Marcello Fara, e, con i testi di Lorenzo Bertolani, La speranza è la certezza. Ha esposto le sue opere fotografiche in Italia, Armenia, Europa, Stati Uniti. È curatore per l‘Italia degli scritti del regista Andrej Tarkovskij facendo parte dell‘omonimo Istituto. È fotografo di scena per la Compagnia Versiliadanza e per il Teatro Cantiere Florida di Firenze. Ha scritto saggi di fotografia, letteratura e cinema.

→ Leggi Tutto