Lezione aperta di BANCO OTTICO


Come Scuola di Fotografia ci impegniamo a fornire ampie competenze ai nostri studenti. Per questo, durante il secondo anno del Corso Triennale di Fotografia, i ragazzi imparano ad utilizzare strumenti come il BANCO OTTICO.
Per questo la Fondazione Studio Marangoni ti invita ad una una breve introduzione pratica alla fotografia analogica, della durata di 3 ore, con l’utilizzo guidato di una macchina fotografica a Banco Ottico di grande formato, a Firenze, attraverso uno dei giardini della città.
Studiando e lavorando a Firenze con la fotografia, l’ambiente urbano insegna a guardare e scoprire le città e i paesaggi con un approccio lento.
Verrai guidato in una piccola esperienza con una macchina fotografica a pellicola di 10×12 cm, con qualche nozione sulla fotografia e sulla sua storia, e unaintroduzione alla tecnica fotografica, in termini semplici.
Produrremo insieme delle fotografie in bianco e nero, che svilupperemo in camera oscura subito dopo la sessione di scatto. Rivolgeremo la macchina fotografica ad elementi naturali, architetture cittadine, persone, texture.

Iscriviti alla lezione

→ Leggi Tutto

Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze


Interpretazione fotografica degli spazi della sede storica

Quattro studenti selezionati del secondo anno del Corso Triennale Professionale hanno sviluppato insieme alla docente e fotografa Barbel Reinhard un progetto che interpreta gli spazi della sede della Fondazione Cassa di Risaparmio. seguendo ognuno una propria ricerca personale e creativa.
L’approccio di Giulia Del Sorbo (*1993 Lucca) è di cogliere lo spazio da un punto di vista motto rawicinato, attento al dettaglio
e alle simmetrie degli oggetti. Giuseppe Guariglia (” 1988 Salerno) ha scelto di affrontare il tema restituendo il luogo istituzionale come si presenta, alternando visioni ampi e con dettagli, mantenendo inalterata l’atmosfera solenne. Matteo Lodolo (* 1991 Empoli) invece ha enfatizzato i vari spazi della Fondazione usando luci artificiale. unendo visioni d’insieme con particolari. li lavoro di Teresa Bucca (* 1994 Firenze) si distingue per una visione attenta al morbido ed awolgente bagliore presente nella sede, che scopre marmo, ferro e tutti i rivestimenti in legno con una dolcezza che per lei appartiene a pochi interni fiorentini. Barbel Reinhard (* 1977 Stoccarda) ha interpretato lo spazio in dittici, unendo due fotografie distinte in un’ immagine, creando una continuità visiva tra dettaglio e struttura. Da oltre 25 anni la Fondazione Studio Marangoni ha formato una generazione di fotografi. molti dei quali si sono contraddistinti nel panorama fotografico internazionale con progetti di indiscusso valore artistico. Il metodo d’insegnamento adottato guarda alla fotografia come disciplina artistica incoraggiando la personalità e le necessità espressive del singolo individuo. Lo scopo principale della scuola è fornire agli allievi gli strumenti culturali e tecnici necessari per real izzare i loro progetti attraverso un lavoro autoriale che sia al tempo stesso consapevole degli sbocchi professionali offerti dal mercato fotografico attuale. Parte integrante dell’offerta formativa sono i numerosi workshop che permettono agli allievi di conoscere professionisti di fama internazionali e lavorare in contesti lavorativi con una visione personale e creativa ma anche sensibile alle necessità del committente

→ Leggi Tutto

Workshop con Simon Roberts


 

Simon Roberts con gli studenti

 

Secondo giorno di lavori alla FSM del workshop con il fotografo inglese Simon Roberts, il cui lavoro si incentra sul rapporto con il paesaggio e sul concetto di identità e appartenenza. Questo laboratorio si pone come ideale prosecuzione della riflessione triennale sull’Arno che la Fondazione Studio Marangoni ha voluto proporre negli ultimi anni.

I fotografi selezionati stanno lavorando per produrre delle immagini inedite sul tema “La città che scorre: nuove dinamiche urbane, la comunità dell’Isolotto e il rapporto con l’Arno”. L’obiettivo è quello di esplorare i territori mutati per rappresentare, attraverso un progetto di narrativa corale, il contrasto tra la città patinata e le zone di confine. Simon Roberts sta guidando i fotografi a rielaborare le nuove icone della periferia e ad esplorare i contrasti che emergono nel cambiamento.

Momenti di lavoro in aula durante il workshop

 

→ Leggi Tutto