YES TO ALL – Mattia Micheli / Nicolò Panzeri

Mattia Micheli e Nicolò Panzeri finalisti al festival Encontros da Imagem di Barga, Portogallo.

Il loro progetto verrà esposto in una mostra collettiva alla Galeria do Paço.

YES TO ALL
A photographic investigation about
the democratization of the Alps

MATTIA MICHELI / NICOLO’ PANZERI

Da sempre le Alpi hanno costituito un conf naturale, un ambiente apparentemente inospitale ed estremo da affrontare perfiffiino per gli autoctoni più tenaci. Emblema e simbolo della natura selvaggia ed incontaminata, questo vasto territorio è, da sempre, stato risparmiato dai meccanismi tipici del realismo capitalista. Se in passato le avverse condizoni naturali e il clima ostile degli inverni montani costrinsero l’uomo all’inattività, oggi sulle Alpi l’inverno è diventato la stagione del raccolto. Con l’affermarsi del capitalismo alpino, fortemente caratterrizzato da una globalizzazione forsennata e da un turismo di massa senza eguali, abbiamo assistito alla democratizzazione della montagna, alla sua mercificazione e banalizzazione. La distanza fra città e montagna è drasticamente diminuita nel corso del tempo, rendendola sempre più abitabile e accessibile, ospitale e accattivante. La sfavillante vetrinizzazione dell’identità culturale alpina e la sua promozione senza sosta ne hanno generato il pieno annullamento. Il desiderio di abbassare i ghiacciai all’altezza dei turisti,coadiuvato dalla crescente crisi climatica, ha delineato il nuovo volto delle Alpi antropizzate. YES TO ALL è l’osservazione di questo scenario illusorio in cui pezzi di città, auto, motori, cemento, cavi, donne elegante, mode stravaganti e modernità si fondono con ciò che che resta delle tradizioni alpine: la nuova montagna inclusiva sedotta dalle tentazioni della società urbana.