THE PEOPLE’S SALON


di Tamara Abdul Hadi

Evento speciale del Festival Middle East Now 2018

La mostra si terrà presso la fsmgallery (via San Zanobi 19r, Firenze) da giovedì 12 aprile  (inaugurazione ore 18.00), ore 18.30 talk con l’artista) a giovedì 31 maggio.

La mostra, curata da Alessandra Capodacqua, è uno degli eventi speciali del Festival Middle East Now, unico festival italiano che propone una full immersion di cinema, documentari, arti visive, musica ed eventi sul Medio Oriente contemporaneo (www.middleastnow.it).

Sarà possibile visitare la mostra fino al 31 maggio, a ingresso libero, dal lunedì al sabato con orario 15-19, o su appuntamento, ai contatti 055 481106 e info@studiomarangoni.it.

Tamara Abdul Hadi è una fotografa di origini irachene e una delle artiste più affermate della scena fotografica del Medio Oriente, co-fondatrice di Rawiya, il primo collettivo di donne fotografe  in Medio Oriente. Con il suo lavoro Tamara Abdul Hadi indaga le rappresentazioni dell’identità maschile nel mondo arabo, esplorandone la complessità e gli stereotipi.

Nel progetto in mostra The People’s Salon l’autrice celebra il talento creativo dei parrucchieri e dei barbieri mediorientali, a Beirut, Gaza e Ramallah. Ritratti e scatti in cui cattura gli affascinanti e vivaci segreti di bellezza elaborati dai barbieri mediorientali: gli sfondi colorati e luminosi lasciano emergere acconciature eleganti, fantasiose e talvolta figurative. Non solo le loro barbe sono perfettamente rifinite, ma i clienti di questi barber shop amano anche maschere facciali di bellezza, per migliorare la pelle. I tagli tradizionali, uniti a tecniche all’avanguardia, danno vita a luoghi che sono molto più di semplici barber shop; luoghi dedicati alla vanità maschile, dei veri hub di socializzazione in cui si stringono amicizie e si intrecciano rapporti umani.

 

Il Medio Oriente contemporaneo torna da protagonista a Firenze dal 10 al 15 aprile 2018, con la 9ª edizione di Middle East Now, il festival internazionale di cinema, documentari, arte contemporanea, musica, incontri ed eventi ideato e organizzato dall’associazione culturale Map of Creation con la direzione artistica di Lisa Chiari e Roberto Ruta. L’evento si terrà tra Cinema La Compagnia, Cinema Stensen e altre sedi e spazi cittadini, tra cui la fsmgallery.

→ Leggi Tutto

Mostra degli studenti alla Fondazione CRF


Interpretazione fotografica degli spazi della sede storica

Quattro studenti selezionati del secondo anno del Corso Triennale Professionale hanno sviluppato insieme alla docente e fotografa Barbel Reinhard un progetto che interpreta gli spazi della sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. seguendo ognuno una propria ricerca personale e creativa.

Fondazione CR  Firenze
via Bufalini 6, Firenze
dal lunedì al venerdì con orario 9 -18
ingresso libero

→ Leggi Tutto

Sistematica vegetale


Dal 22 settembre 2017 ore 21 in  Piazza dei Tigli, in occasione dell’evento NUOVI CANTIERI CULTURALI ISOLOTTO organizzato dalla Compagnia Virgilio Sieni, la Fondazione Studio Marangoni allestirà una mostra fotografica dal titolo Sistematica Vegetale: organizzazione e categorizzazione del regno vegetale.

La mostra si svilupperà in due periodi:

Nel primo mese saranno esposte le fotografie delle due studentesse Giulia Del Sorbo e Sofia Leone. Successivamente sarà in mostra il lavoro di Monica Taverna.

La relazione tra l’uomo ed il paesaggio è il tema trasversale di questo progetto in collaborazione con Virgilio Sieni e la altre realtà del territorio.  La Partecipazione a una riflessione sul territorio” attraverso il linguaggio fotografico ha stimolato il nostro interesse e ha trovato, nel lavoro di alcuni nostri studenti, la confluenza perfetta per sottolineare quanto alcuni luoghi della città ritrovano nuova vita attraverso le arti figurative.  Negli ultimi anni la Fondazione Studio Marangoni è stata  impegnata in un lavoro di ricerca sulla “città in movimento, città che cambia”. L’Arno e la Tramvia sono stati i soggetti principali della ricerca fotografica dell’ultimo biennio. La selezione che va in mostra nell’ambito del progetto “nuovi cantieri culturali isolotto” è una selezione di tre giovani fotografe: Giulia Del Sorbo con “ ritratto naturale”  sceglie gli alberi per la loro forma e li rappresenta come in un ritratto, dando loro una dignità che li distingue dal resto del bosco; Sofia Leone con  “Gli uomini hanno case: ma sono verande” indaga il rapporto intimo con le piante ornamentali all’interno di appartamenti; nelle immagini di Monica Taverna dal titolo “Metamorphosis”, è rappresentata l’esperienza di due esseri umani che, tentando di oltrepassare la barriera vegetale sulle rive dell’Arno, finiscono per confondersi con essa in un processo di lotta e trasformazione, una metamorfosi dall’umano al naturale che sembra realizzarsi realmente nel momento tanto desiderato del contatto con l’acqua del fiume.

→ Leggi Tutto