OPEN CALL – Tempi Complessi


La fotografia come veicolo d’integrazione dei linguaggi.

 

Sei un artista emergente under 35 e vuoi realizzare un progetto multimediale su temi sociali d’attualità in Toscana? Partecipa alla Open Call! 

Attraverso lo sguardo privilegiato dei giovani autori la Fondazione Studio Marangoni produrrà un progetto espositivo con opere inedite sulle tematiche del confronto tra culture, delle differenze sociali e delle questioni di genere. Gli artisti selezionati svilupperanno un progetto ad hoc sul territorio toscano con speciale riguardo all’integrazione del medium fotografia con altri linguaggi espressivi. Avranno l’occasione di presentare il loro percorso creativo e le opere sia in open classes che in una mostra con installazioni site specific presso Pac Le Murate.

 

Il Progetto

In un momento storico dove separazione esclusione ed emarginazione sono diventati triste bandiera,  l’arte si riappropria, attraverso la natura multimediale sia del digitale che delle pratiche analogiche, di un ruolo fondamentale come contenitore propositivo e inclusivo, come luogo d’incontro e creazione di nuovi linguaggi, a valorizzare la libertà creativa che prende spunto da una società aperta con tante sfaccettature culturali e la fusione tra influenze storiche ed idee contemporanee.  La combinazione e la contaminazione tra mezzi espressivi moderni digitali e tecniche tradizionali come la stampa in camera oscura o il collage analogico, daranno luogo all’esperienza di una manualità creativa, capace a creare pezzi unici, oltre il video, il disegno, la pittura, la scrittura e lasciare testimonianze individuali con confini fluidi tra i vari mezzi d’espressione contemporanee.  

Come partecipare:

 è possibile partecipare come autori singoli (nati dal 01/01/1984) oppure in collettivo.  Il progetto deve essere sviluppato in Toscana

da mandare entro il 31 luglio 2019 a opencall2019@studiomarangoni.it

  • descrizione del progetto da sviluppare (max. 1000 caratteri)
  • portfolio (max 20 immagini in un PDF max 10MB)  possibilmente con esempi multimediale e installation view
  • una breve bio (max. 1000 caratteri)

 

 

→ Leggi Tutto

OPEN CALL – Firenze Fotografia d’Architettura 2019


OPEN CALL – Firenze Fotografia di Architettura 2019

Dal 10 al 21 giugno 2019 la Fondazione Giovanni Michelucci in collaborazione con Fondazione Studio Marangoni
promuove la open call per fotografi “Firenze Fotografia di Architettura 2019” .

La Fondazione Michelucci insieme ad un ampio panel di istituzioni costituito da Archivio storico del Comune di
Firenze, Archivio di Stato di Firenze, UniFi – Biblioteca di Scienze Tecnologiche/Architettura, Kunsthistorisches Institut in Florenz, Fondazione Studio Marangoni, Fondazione Architetti Firenze, si fa promotrice dello sviluppo di un
programma di iniziative per la valorizzazione e promozione della fotografia d’architettura a Firenze, con lo scopo
di far conoscere lo straordinario patrimonio di fondi fotografici storici esistenti in città e di sostenere le esperienze
contemporanee di questa interessante produzione artistica.

La open call mira a selezionare fotografi che intendono cimentarsi nello sviluppo di progetti dediti al racconto di pezzi
di città e del territorio, anche sconosciuti o scomparsi.
I candidati selezionati, infatti, avranno la possibilità di accedere alle più importanti collezioni fotografiche ospitate negli
archivi storici cittadini e saranno invitati a misurarsi con la città, raccontandone la ricchezza delle sue articolazioni con
progetti originali.
Attraverso visite guidate, seminari e convegni, i fotografi saranno supportati nello sviluppo dei loro progetti dai curatori
delle collezioni storiche e da operatori oggi impegnati nelle produzioni d’autore, oltre che da esperti di diverse
discipline.

PROGRAMMA
(alcune date sono ancora in via di definizione)
21 giugno 2019 – Chiusura Open Call “Firenze Fotografia di Architettura 2019”.
27 giugno 2019  ore 14:00- Incontro con i selezionati e brain storming sul progetto fotografico da realizzare.
3 giornate a luglio 2019 – Visite guidate presso archivi storici del territorio fiorentino: Archivio di Stato di
Firenze, Archivio Storico del Comune di Firenze, Fondazione Giovanni Michelucci, Kunsthistorisches Institut,
UniFi – Biblioteca di Scienze Tecnologiche/Architettura.
10 settembre 2019 ed eventuale altra data: Revisione progetti e allestimento mostra presso la Fondazione
Studio Marangoni.
18 o 24 ottobre 2019 (da definirsi): Convegno alla Palazzina Reale.
30 ottobre 2019: Presentazione dei progetti in slideshow presso il Kunsthistorisches Institut.

COME PARTECIPARE
Per candidarsi alla selezione è necessario inviare all’ indirizzo email ffda2019@studiomarangoni.it la seguente
documentazione:
 Biografia (file testuale in formato pdf, max 1000 battute, spazi inclusi)
 Portfolio di 15 immagini, solo ed esclusivamente in formato pdf e di dimensioni totali non superiori ai 10
Mb
La partecipazione alla open call è gratuita.
L’ esito delle selezioni sarà comunicato via email ai singoli partecipanti.

 

→ Leggi Tutto

Riaperture Photofestival Ferrara 2019


Accendiamo futuri diversi in luoghi sospesi nel tempo: Riaperture, il festival di fotografia imperfetto, crudo e vero, torna a Ferrara dopo il successo delle prime due edizioni, per far soffiare via la polvere negli spazi chiusi di Ferrara. Stavolta, con una promessa che la fotografia, istante congelato per sempre, non può mantenere: immaginare tutto ciò che deve ancora essere, che sta già accadendo ma non si è ancora definitivamente compiuto. Il tema della terza edizione di Riaperture Photofestival è ‘futuro’: il gate per i viaggi interstellari si aprirà dal 29 al 31 marzo e dal 5 al 7 aprile 2019, portatevi dietro tutti i bagagli a mano che volete.
Dall’ambiente ai diritti, dal sesso alle nuove generazioni, dalla società alle tecnologie, dalla storia alle storie, proviamo a raccontare tutto quello che è in divenire: il futuro è di chi lo fotografa. In un momento in cui la parola ‘futuro’ spaventa o viene celata, Riaperture affida alla fotografia il compito di riafferarla: anticipando le tendenze della società, sognando che i germogli di speranze mettano radici, svelandoci i cambiamenti che già sono in atto. Nessuna nostalgia, nessuno sguardo all’indietro, solo la tensione verso il futuro, grazie ai progetti fotografici di autori da tutto il mondo.

La terza edizione conferma il doppio weekend: dal 29 al 31 marzo e dal 5 al 7 aprile 2019 in programma mostre, workshop, letture portfolio, incontri, laboratori didattici, proiezioni e tanto altro. Ferrara aprirà alla fotografia luoghi nascosti, dimenticati, segreti.

→ Leggi Tutto

Fotografia Europea 2019


Larry Fink

Fotografia Europea is coming!

24 mostre, 10 sedi espositive in città , 6 partner in regione, oltre 120 artisti coinvolti, 85 eventi, oltre 400 appuntamenti nel Circuito OFF: inaugura a Reggio Emilia il 12 aprile la 14^ edizione di Fotografia Europea, dal titolo LEGAMI. Intimità, relazioni, nuovi mondi.
Conferenze, incontri con gli artisti, workshop, visite guidate e concerti: giornate inaugurali 12|13|14 aprile, mostre fino al 9 giugno.

→ Leggi Tutto

Garbatella Images


Una mostra, talk, workshop, e visite guidate, per scoprire il quartiere romano della Garbatella con la sua storia, la sua distribuzione urbana e architettonica che riprende le città-giardino inglesi e, soprattutto, i suoi abitanti, memoria storica del luogo. Il fulcro del progetto, ideato dall’associazione culturale e galleria 10b Photography e curato dalla curatrice Sara Alberani, con il patrocinio del Municipio Roma VIII, è la mostra Abitare il Paesaggio.  Le fotografie inedite di Francesco Zizola e Giovanni Cocco dialogano con le immagini/ricordi della comunità che abita il quartiere. Il progetto si avvale della presenza e collaborazione dell’Associazione Culturale WSP Photography, Centro Anziani Pullino, Centro Anziani Commodilla, Associazione Culturale Casetta Rossa, Associazione Itaca.

→ Leggi Tutto

Workshop con Beatrice Bruni – Fotografia creativa con dispositivi mobili


Beatrice Bruni

La Fondazione Studio Marangoni fornisce ai propri studenti competenze a 360 gradi, spaziando ampiamente in tutti gli ambiti della fotografia. E’ proprio in questa ottica che, durante il secondo anno del Corso Triennale di Fotografia, i corsisti imparano ad utilizzare tutti i mezzi utili a produrre immagini, compreso uno strumento attuale come lo smartphone.

Beatrice Bruni (docente della FSM) è lieta di invitarti al suo workshop di 8 ore, all’insegna dell’uso consapevole del mezzo digitale, osservando alcuni degli autori che ne hanno fatto un sistema privilegiato di produzione di immagini, valutando le implicazioni socio-culturali che la fotografia con lo smartphone impone in questa realtà sempre più iper connessa, rivolgendo uno sguardo ad un uso pratico di strumenti all’avanguardia.

La prima lezione si svolgerà mercoledì 21 novembre dalle ore 19:45.

→ Leggi Tutto

Lezione aperta: TECNICA DELLE LUCI APPLICATE AL RITRATTO


Durante la lezione aperta mercoledì 17 ottobre, dalle ore 19:00 alle 21:00, il fotografo Paolo Cagnacci mostrerà alcune delle tecniche avanzate sull’uso dei flash portatili (speed light).  Due ore intense su come utilizzare al meglio gli strumenti professionali per esprimere la propria visione del soggetto fotografato.

Il workshop gratuito è un assaggio di quello che si affronterà durante il corso di “Tecnica delle Luci (Applicate alla Moda)”.

→ Leggi Tutto

Incontri Confluenti


Per il terzo anno la Fondazione Studio Marangoni prende parte al progetto collettivo Riva. Nell’autunno 2017 i fotografi Davide Virdis, Martino Marangoni e Giuseppe Toscano hanno elaborato un progetto originale per San Francesco, Comune di Pelago, e per Pontassieve. Il tema principale di questo lavoro era il rapporto tra il fiume Sieve e la comunità. I fotografi hanno guidato attraverso un workshop sul campo tre giovani fotografe (Irene Nasoni, Maria Alessia Manti, Alisa Martynova). Questo gruppo di ricerca ha prodotto un lavoro originale sul territorio tra Pelago e Pontassieve presentato durante la festa del patrono a Pelago-Pontassieve il 29 settembre 2018, in una esposizione pubblica delle fotografie prodotte.

Nei prossimi mesi, il Progetto Riva ha invitato inoltre i fotografi Paolo Woods ed Edoardo Delille che dedicheranno al territorio di Pelago e Pontassieve  una produzione inedita e un workshop con giovani  fotografi sul rapporto fiume e comunità.

→ Leggi Tutto