OPEN CALL – Firenze Fotografia d’Architettura 2019


OPEN CALL – Firenze Fotografia di Architettura 2019

Dal 10 al 21 giugno 2019 la Fondazione Giovanni Michelucci in collaborazione con Fondazione Studio Marangoni
promuove la open call per fotografi “Firenze Fotografia di Architettura 2019” .

La Fondazione Michelucci insieme ad un ampio panel di istituzioni costituito da Archivio storico del Comune di
Firenze, Archivio di Stato di Firenze, UniFi – Biblioteca di Scienze Tecnologiche/Architettura, Kunsthistorisches Institut in Florenz, Fondazione Studio Marangoni, Fondazione Architetti Firenze, si fa promotrice dello sviluppo di un
programma di iniziative per la valorizzazione e promozione della fotografia d’architettura a Firenze, con lo scopo
di far conoscere lo straordinario patrimonio di fondi fotografici storici esistenti in città e di sostenere le esperienze
contemporanee di questa interessante produzione artistica.

La open call mira a selezionare fotografi che intendono cimentarsi nello sviluppo di progetti dediti al racconto di pezzi
di città e del territorio, anche sconosciuti o scomparsi.
I candidati selezionati, infatti, avranno la possibilità di accedere alle più importanti collezioni fotografiche ospitate negli
archivi storici cittadini e saranno invitati a misurarsi con la città, raccontandone la ricchezza delle sue articolazioni con
progetti originali.
Attraverso visite guidate, seminari e convegni, i fotografi saranno supportati nello sviluppo dei loro progetti dai curatori
delle collezioni storiche e da operatori oggi impegnati nelle produzioni d’autore, oltre che da esperti di diverse
discipline.

PROGRAMMA
(alcune date sono ancora in via di definizione)
21 giugno 2019 – Chiusura Open Call “Firenze Fotografia di Architettura 2019”.
27 giugno 2019  ore 14:00- Incontro con i selezionati e brain storming sul progetto fotografico da realizzare.
3 giornate a luglio 2019 – Visite guidate presso archivi storici del territorio fiorentino: Archivio di Stato di
Firenze, Archivio Storico del Comune di Firenze, Fondazione Giovanni Michelucci, Kunsthistorisches Institut,
UniFi – Biblioteca di Scienze Tecnologiche/Architettura.
10 settembre 2019 ed eventuale altra data: Revisione progetti e allestimento mostra presso la Fondazione
Studio Marangoni.
18 o 24 ottobre 2019 (da definirsi): Convegno alla Palazzina Reale.
30 ottobre 2019: Presentazione dei progetti in slideshow presso il Kunsthistorisches Institut.

COME PARTECIPARE
Per candidarsi alla selezione è necessario inviare all’ indirizzo email ffda2019@studiomarangoni.it la seguente
documentazione:
 Biografia (file testuale in formato pdf, max 1000 battute, spazi inclusi)
 Portfolio di 15 immagini, solo ed esclusivamente in formato pdf e di dimensioni totali non superiori ai 10
Mb
La partecipazione alla open call è gratuita.
L’ esito delle selezioni sarà comunicato via email ai singoli partecipanti.

 

→ Leggi Tutto

Paolo Pellegrin – Confini di Umanità


Paolo Pellegrin

La mostra fotografica, realizzata appositamente per Pistoia – Dialoghi sull’uomo, propone sessanta scatti, in parte inediti, di uno dei fotografi più apprezzati nel panorama mondiale, grazie al suo impegno e all’innovativa estetica documentaria. Realizzate in Algeria, Egitto, Kurdistan, Palestina, Iraq e Stati Uniti, le immagini sono accompagnate da un video dello stesso Paolo Pellegrin, realizzato in America per indagare le linee razziali che ancora dividono il Paese, confini invisibili ma ancor più insormontabili di quelli fisici. Le immagini coprono un arco temporale di quasi trent’anni, sviluppando, per sottrazione e opposizione, l’impervio percorso della convivenza, ostacolata da muri, guerre, mari in tempesta e deserti, ovvero tutte le frontiere, naturali e artificiali, visibili e invisibili, che dividono, imprigionano e isolano gli esseri umani. La mostra ci conduce dunque lungo i confini dell’umanità, per mostrare lo sforzo continuo, ma necessario, alla base della convivenza.

→ Leggi Tutto

Giulia Piermartiri e Edoardo Delille per National Geographic Italia


In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, Edoardo Delille e Giulia Piermartiri hanno realizzato – per l’edizione internazionale del Magazine – questo servizio su Tor Art, una ditta italiana che a Carrara crea sculture con dei robot esclusivi. Una bottega del terzo millennio, i cui lavori sono un misto di tecnologia e artigianalità di altissimo livello. In questo video il making of della riproduzione esatta della statua che raffigura Leonardo nel piazzale degli Uffizi

di Edoardo Delille e Giulia Piermartiri

→ Leggi Tutto

Alisa Martynova Vincitrice del Premio Combat 2019


Felici di annunciare che una delle nostre studentesse del Corso Triennale di Fotografia e New Media è la vincitrice per la sezione fotografia della 10° edizione del Premio Combat Prize.

Il PREMIO COMBAT nasce per avviare un’indagine tra le più interessanti proposte della realtà internazionale dell’arte.
Il nome COMBAT prende ispirazione concettuale dai combat film, filmati realizzati da cineoperatori militari americani durante i combattimenti della Seconda Guerra Mondiale, in cui venivano filmati spesso in prima linea e in diretta gli orrori della guerra per documentare e mostrare alla popolazione americana – non ancora certamente preparata a questa tv verità – ciò che stava succedendo, compresi gli episodi più cruenti.

La finalità del PREMIO COMBAT ha lo stesso obiettivo forse ambizioso ma senz’altro efficace dal punto di vista culturale: scendere in prima linea per cercare i diversi percorsi all’interno del panorama artistico internazionale ed al contempo documentare cosa sta succedendo nei linguaggi contemporanei.

Il PREMIO COMBAT rappresenta un nuovo modello d’indagine basato su di un fare cultura slegato da ogni discorso prettamente commerciale.

Il PREMIO COMBAT promuove dunque attraverso la ricerca artistica, un confronto-scontro proficuo e non banale, una sorta di combattimento culturale più che mai necessario e vitale nell’attuale incerto periodo storico.

www.premiocombat.it

www.premiocombat.it/alisa-martynova

→ Leggi Tutto

Russkaja Florentsija – La Firenze dei Russi


 

Massimo Agus

Massimo Agus in mostra al Museo della Fondazione del Bianco in via del Giglio 10 a Firenze. La prima volta di “Russkaja Florentsija – La Firenze dei Russi” é stata nell’ambito della manifestazione Firenze Fotografia 2000organizzata dalla Fondazione Studio Marangoni nel 2000. Questa è una riedizione organizzata per celebrare 20 anni di rapporti e scambi culturali con la Russia della Fondazione Del Bianco. Per questa occasione inoltre, una tavola rotonda accompagna la mostra.  “Memorie di Russia a Firenze” Un omaggio alla identità multiculturale della città ed al suo storico legame con la comunità russa”. Nel Giardino Corsini, venerdì 17 maggio 2019, ore 17.

→ Leggi Tutto

Sacro & Profano srl


“La ricerca di Enzo Giannone ci ricorda che lo sguardo fotografico consapevole vive attraverso un continuo ritornare, riconoscere e rivisitare, oltre che un notare, cogliere e intuire. Ed è grazie a questo suo modo di operare che è riuscito a mantenere intatta la freschezza di questi ‘altarini’, che rimangono misteriosi ma evidenti, ingenui ma sapienti, assurdi ma ordinati. Le inquadrature dell’autore rispecchiano fedelmente la sintesi tra l’ossessione contemporanea per l’immagine e la tendenza antica a creare un legame intimo con ciò che per ognuno è sacro.”
Barbara Cucinotta e Andrea Iran

Si inaugura venerdì 10 maggio, alle ore 19:30, nel Complesso Monumentale di Santa Maria del Gesù, Sacro & Profano srl mostra personale di Enzo Giannone. All’interno del suggestivo Chiostro di Santa Maria del Gesù avrà luogo l’incontro di presentazione e introduzione alla mostra con Maria Monisteri Caschetto (Assessore alla Cultura, Sport, Turismo e Spettacolo, rapporti con associazioni Religiose e Laiche), Francesco Lucifora (Direttore del Complesso Monumentale di Santa Maria del Gesù, Curatore indipendente) e Don Ignazio La China (Docente di ecumenismo, Storico della pietà popolare locale).

→ Leggi Tutto

Luca Giannone – Panda to Nordkapp


Luca Giannone è un ex studente FSM diplomatosi nel 2015 dopo il Corso Triennale in Fotografia e New Media.

E’ partito il 15 aprile per l’Europa, da Modica a Capo Nord, con un mezzo storico di 20 anni, una Fiat Panda.

Nel viaggio è compresa la documentazione fotografica che sfocerà in un progetto per immagini senza eguali.

“La prima volta che ho sentito di un viaggio del genere in auto è stata alle superiori quando un mio professore raccontò di un viaggio da Avola a Barcellona con una vecchia Fiat Uno. Rimasi veramente  colpito dal fatto che un’auto del genere e una persona potessero sopportare tale viaggio. Così tanti km, per giunta in piena estate. 

Negli anni a venire, grazie ad Internet sono venuto a conoscenza di storie di uomini e auto ben più toste che mi hanno ispirato.  L’idea di un’avventura del genere ha cominciato a balenarmi in testa a metà’ Novembre dello scorso anno, quando probabilmente non sapevo ancora niente di quello che mi attendeva.”  

www.pandatonordkapp.com

 

→ Leggi Tutto

Postfotografia – L’immagine smaterializzata


Fluidità, circolazione vertiginosa, assenza di materia caratterizzano le immagini post-fotografiche, non più strumento per immortalare ricordi familiari e fatti storici, ma elementi di un linguaggio naturale, volto a esprimere messaggi, divertirci, autoaffermarci. La sensazione di perdita dei valori magici e totemici dell’immagine spinge molti artisti verso un’archeologia della fotografia, un inventario dei suoi resti, un’esaltazione melanconica delle sue rovine.
L’artista catalano Joan Fontcuberta terrà una Lectio Magistralis dal titolo “Postfotografia – L’immagine smaterializzata”.
Venerdì 26 aprile 2019 ore 18
Auditorium MACRO ASILO
via Nizza, 138 – 00198 Roma

→ Leggi Tutto