Frank Horvat. Storia di un fotografo


Frank Horvat

 

“La fotografia è l’arte di non premere il bottone.” Frank Horvat

Nell’esposizione “Frank Horvat. Storia di un fotografo”, prodotta dai Musei Reali e curata da Horvat stesso, l’artista rintraccia una chiave interpretativa del suo lavoro, frutto di una carriera lunga settant’anni. Accanto alle sue opere, l’artista presenta per la prima volta in assoluto una parte della sua collezione privata, immagini che rappresentano in modo iconico la storia della fotografia, proponendo scatti di Irving Penn, Edward Weston, Henri Cartier Bresson, Sebastiao Salgado, Edouard Boubat, con alcuni dei quali ha instaurato un vero e proprio dialogo. Musei Reali Torino. Sale Chiablese. Fino al 20 maggio 2018.

→ Leggi Tutto

Athens Photo Festival 2018


Kechun-Zhang

 

Athens Photo Festival 2018 attempts to bring together a range of different perspectives from emerging and established artists and photographers from all over the world with the aim to raise awareness and foster an understanding of contemporary culture and society through photography in all its forms. The selected works will be exhibited from 6 June to 29 July 2018, at the Benaki Museum (Pireos St. Annexe), one of the most prestigious museums in Greece.

→ Leggi Tutto

Jisei No Ku


Silvia Montevecchi

Inaugurazione mostra fotografica e presentazione del libro fotografico “Jisei No Ku” di Silvia Montevecchi, Edizione Seipersei.
Venerdi 6 aprile alle ore 18,00 negli spazi di Seipersei Gallery di Via Mentana 96, Siena.
Jisei No Ku è un progetto sulla linea di confine tra la vita e la morte. Jisei significa “l’ultima parola detta prima della morte”, ku si riferisce al momento poetico. Si tratta di brevi poesie che esprimono un ultimo pensiero, un addio al mondo da parte di samurai, monaci e poetiche, desideravano lasciare una traccia prima di sparire per sempre. Silvia Montevecchi sceglie alcuni dei versi che ha trovato più suggestivi, cerca di estrarne il nucleo e rielabora questa sensazione attraverso la fotografia, ricreando un mondo fantastico al di fuori del tempo e della realtà, in cui la morte diviene un attimo di sospensione, un passo verso l’ignoto.

→ Leggi Tutto

Un incontro mancato. Sul fotoreportage animalista


UN INCONTRO MANCATO. RIFLESSIONI SUL FOTOREPORTAGE ANIMALISTA.
Saggio fotografico edito da Mimesis Edizioni. Testo di Benedetta Piazzesi. Fotografie di Stefano Belacchi.

Presentazione venerdì 30 marzo 2018 dalle ore 18:30, alla libreria Black Spring Bookshop, Firenze.

Un incontro mancato è un progetto fotografico di riflessione sull’uso delle immagini in ambito animalista. A questa esposizione fotografica corrispondono alcune pagine di testo scritto da Benedetta Piazzesi, che indagano la relazione esistente tra i soggetti delle immagini e i loro spettatori. E spettatori siamo tutti. Sia che tra noi e loro stia l’incolmabile distanza che la rappresentazione fotografica porta con sé, sia che la separazione avvenga solo per tramite di una lente fotografica ma anche, ed in maniera più profonda, nella maniera in cui avviene ad opera delle categorie umane di specie e genere.
Al di là dell’atto documentaristico, l’intento di questa esposizione di foto e testi è quello di farci riflettere sul nostro ruolo e su quello dello strumento fotografico; risvegliare il senso di urgenza legato all’esposizione dell’altrui sofferenza, la subitanea necessità di intervento solidale che il dramma perpetuo degli animali richiede.

→ Leggi Tutto

OBITUS


“Tutte le fotografie sono dei memento mori. Scattare una fotografia significa partecipare alla mortalità, vulnerabilità e mutevolezza di un’altra persona.” Susan Sontag

Fino al XIX secolo la morte era un evento frequente nella vita quotidiana di una famiglia e quindi non poteva essere negata. Quasi sempre la gente moriva in casa ed era compito dei parenti prendersi cura del corpo. Con l’industrializzazione, lo sviluppo delle metropoli e della medicina moderna, il tasso di mortalità è diminuito drasticamente e l’idea stessa della morte è diventata sempre più insostenibile e lontana per la maggior parte delle persone. Da più di vent’anni Alessandro Albert insegue la morte da vicino: affiancando il suo amico medico legale nelle sue sessioni all’obitorio, facendo parlare gli occhi, le bocche, i volti dei morti, creando, con grande delicatezza di sguardo, delle fotografie che fanno del corpo il protagonista assoluto di un lavoro che presenta forti reminiscenze dell’iconologia cristiana e del tema barocco del memento mori. Lontano da qualsiasi esito morboso e macabro, le fotografie in mostra, una piccola parte del lavoro del fotografo, sono un invito a relazionarsi in maniera intima e personale con l’idea di Morte e la sua ineluttabilità.

Presso lo spazio VIA PISA 53, fino al 5 aprile 2018.

 

→ Leggi Tutto

I Just Look At Pictures/5


I Just Look At Pictures – Viaggio nel photobook italiano
a cura di Ivan Catalano, isole
con la collaborazione di Annalisa Pellino (Arteco)
Quinto incontro.

Límine. Guida ai limiti di una città. 23 marzo 2018 presentazione del photobook, ore 18 – Fronte del Borgo, Piazza Borgo Dora, 49 – Torino.
Incontro con gli autori Paolo Fusco, Vincenzo Labellarte, Gabriele Lungarella.
Inaugurazione mostra
h 19.30 – Isole, Lungo Dora Napoli 18/b – Torino
Dal 23 marzo al 6 aprile 2018.

→ Leggi Tutto

Shared Environment


Alisa Martynova, fotografa russa innamorata della fotografia analogica, amante della visione personale e introspettiva, sarà ospite giovedì 5 aprile, dalle ore 18:30, del Leica Store Firenze. Alisa si è trasferita in Italia nel 2015 per inseguire il suo sogno di diventare un’artista internazionale. Vive a Firenze dove lavora e frequenta il Corso Triennale di Fotografia presso la Fondazione Studio Marangoni.
Il lavoro di cui parleremo è il risultato del suo ultimo viaggio in Bulgaria, Sofia e dei suoi dintorni. La contraddittoria sensazione di un paese ricco di storia, di un territorio antico, di spazi vasti e liberi, in contrasto con la vita moderna della capitale. La visione di una città inglobata dalla foresta, dove l’espressione della natura prevale governando sull’uomo.

→ Leggi Tutto

RIAPERTURE


C’è un posto dove niente esiste se non lo fai esistere tu. Da un’altra parte invece non serve inventarsi nulla, perché tutto accade fin troppo. Puoi essere interprete, trascrivere i tuoi sogni sulla terra, o aprire le braccia e lasciarti impigliare dalla realtà. Ad aprile 2018 giriamo il mondo per portarvi a Ferrara tutte le versioni possibile del Reale. Dopo il successo della prima edizione, torna Riaperture, il festival che riapre luoghi chiusi di Ferrara grazie alla fotografia, anche solo per riaccendere la luce su spazi abbandonati.

La seconda edizione raddoppia i weekend: dal 6 all’8 e dal 13 al 15 aprile 2018 in programma mostre, workshop, letture portfolio, incontri e tanto altro. Ferrara aprirà alla fotografia luoghi nascosti, dimenticati, segreti. Per finire dietro casa, in giro per il mondo, per perdersi dentro e fuori di sé.

→ Leggi Tutto