Gomito/ Gomito


GOMITO/ GOMITO – CONTEMPORARY ART EXHIBITION
What does it mean to work together? How does one keep the artistic integrity whilst working towards a collective aim? The loss of authorship may not only be defined as a loss but also a gain in the collective experience. Where can this balance be found?
Gomito a gomito, “elbow to elbow”, is an italian bodily metaphor that suggests the idea of working together side by side, sharing the same physical and conceptual space. This concept, shoulder to shoulder, hand in hand, back to back, arm to arm and cheek to cheek… can be found in different languages.
GOMITO/ GOMITO exhibition curated by IED Firenze, is the final outcome of a peer-led collaborative project developed by the Fondazione Palazzo Strozzi on the occasion of Verrocchio, the Master of Leonardo (9 March-14th July 2019) in collaboration with educational institutions in the florentine art scene: Accademia di Belle Arti di Firenze, Fondazione Studio Marangoni, California State University and Laba Firenze.
The Palazzo Strozzi Exhibition dedicated to Verrocchio’s workshop was the starting point to reflect upon collaborative practice. Students have produced artworks related to this idea from March to June; the creative process has culminated in the exhibition taking place at Le Murate – Progetti di Arte Contemporanea, from 22nd – 28th June 2019.
The twentieth century has seen the opening of the fields of art production and the idea of individuality is being increasingly questioned. A new prominence is being given to community projects and the elucidation of the interdisciplinary network involved in the creative process.
The modern mindset of the duality of globalisation and diminishing ego has been combined with ever increasing technological innovation and almost instantaneous transference of information. This has resulted in the rethinking of the world by putting the emphasis on negotiation, sharing and the discovery of common ground.
It is this loss of authorship that GOMITO/ GOMITO wishes to highlight by denying the verticality of the traditional art process, bringing together different approaches and skills, opening a dialogue with its audience.
→ Leggi Tutto

OPEN CALL – Firenze Fotografia d’Architettura 2019


OPEN CALL – Firenze Fotografia di Architettura 2019

Dal 10 al 21 giugno 2019 la Fondazione Giovanni Michelucci in collaborazione con Fondazione Studio Marangoni
promuove la open call per fotografi “Firenze Fotografia di Architettura 2019” .

La Fondazione Michelucci insieme ad un ampio panel di istituzioni costituito da Archivio storico del Comune di
Firenze, Archivio di Stato di Firenze, UniFi – Biblioteca di Scienze Tecnologiche/Architettura, Kunsthistorisches Institut in Florenz, Fondazione Studio Marangoni, Fondazione Architetti Firenze, si fa promotrice dello sviluppo di un
programma di iniziative per la valorizzazione e promozione della fotografia d’architettura a Firenze, con lo scopo
di far conoscere lo straordinario patrimonio di fondi fotografici storici esistenti in città e di sostenere le esperienze
contemporanee di questa interessante produzione artistica.

La open call mira a selezionare fotografi che intendono cimentarsi nello sviluppo di progetti dediti al racconto di pezzi
di città e del territorio, anche sconosciuti o scomparsi.
I candidati selezionati, infatti, avranno la possibilità di accedere alle più importanti collezioni fotografiche ospitate negli
archivi storici cittadini e saranno invitati a misurarsi con la città, raccontandone la ricchezza delle sue articolazioni con
progetti originali.
Attraverso visite guidate, seminari e convegni, i fotografi saranno supportati nello sviluppo dei loro progetti dai curatori
delle collezioni storiche e da operatori oggi impegnati nelle produzioni d’autore, oltre che da esperti di diverse
discipline.

PROGRAMMA
(alcune date sono ancora in via di definizione)
21 giugno 2019 – Chiusura Open Call “Firenze Fotografia di Architettura 2019”.
27 giugno 2019  ore 14:00- Incontro con i selezionati e brain storming sul progetto fotografico da realizzare.
3 giornate a luglio 2019 – Visite guidate presso archivi storici del territorio fiorentino: Archivio di Stato di
Firenze, Archivio Storico del Comune di Firenze, Fondazione Giovanni Michelucci, Kunsthistorisches Institut,
UniFi – Biblioteca di Scienze Tecnologiche/Architettura.
10 settembre 2019 ed eventuale altra data: Revisione progetti e allestimento mostra presso la Fondazione
Studio Marangoni.
18 o 24 ottobre 2019 (da definirsi): Convegno alla Palazzina Reale.
30 ottobre 2019: Presentazione dei progetti in slideshow presso il Kunsthistorisches Institut.

COME PARTECIPARE
Per candidarsi alla selezione è necessario inviare all’ indirizzo email ffda2019@studiomarangoni.it la seguente
documentazione:
 Biografia (file testuale in formato pdf, max 1000 battute, spazi inclusi)
 Portfolio di 15 immagini, solo ed esclusivamente in formato pdf e di dimensioni totali non superiori ai 10
Mb
La partecipazione alla open call è gratuita.
L’ esito delle selezioni sarà comunicato via email ai singoli partecipanti.

 

→ Leggi Tutto

Russkaja Florentsija – La Firenze dei Russi


 

Massimo Agus

Massimo Agus in mostra al Museo della Fondazione del Bianco in via del Giglio 10 a Firenze. La prima volta di “Russkaja Florentsija – La Firenze dei Russi” é stata nell’ambito della manifestazione Firenze Fotografia 2000organizzata dalla Fondazione Studio Marangoni nel 2000. Questa è una riedizione organizzata per celebrare 20 anni di rapporti e scambi culturali con la Russia della Fondazione Del Bianco. Per questa occasione inoltre, una tavola rotonda accompagna la mostra.  “Memorie di Russia a Firenze” Un omaggio alla identità multiculturale della città ed al suo storico legame con la comunità russa”. Nel Giardino Corsini, venerdì 17 maggio 2019, ore 17.

→ Leggi Tutto

Luca Giannone – Panda to Nordkapp


Luca Giannone è un ex studente FSM diplomatosi nel 2015 dopo il Corso Triennale in Fotografia e New Media.

E’ partito il 15 aprile per l’Europa, da Modica a Capo Nord, con un mezzo storico di 20 anni, una Fiat Panda.

Nel viaggio è compresa la documentazione fotografica che sfocerà in un progetto per immagini senza eguali.

“La prima volta che ho sentito di un viaggio del genere in auto è stata alle superiori quando un mio professore raccontò di un viaggio da Avola a Barcellona con una vecchia Fiat Uno. Rimasi veramente  colpito dal fatto che un’auto del genere e una persona potessero sopportare tale viaggio. Così tanti km, per giunta in piena estate. 

Negli anni a venire, grazie ad Internet sono venuto a conoscenza di storie di uomini e auto ben più toste che mi hanno ispirato.  L’idea di un’avventura del genere ha cominciato a balenarmi in testa a metà’ Novembre dello scorso anno, quando probabilmente non sapevo ancora niente di quello che mi attendeva.”  

www.pandatonordkapp.com

 

→ Leggi Tutto

Postfotografia – L’immagine smaterializzata


Fluidità, circolazione vertiginosa, assenza di materia caratterizzano le immagini post-fotografiche, non più strumento per immortalare ricordi familiari e fatti storici, ma elementi di un linguaggio naturale, volto a esprimere messaggi, divertirci, autoaffermarci. La sensazione di perdita dei valori magici e totemici dell’immagine spinge molti artisti verso un’archeologia della fotografia, un inventario dei suoi resti, un’esaltazione melanconica delle sue rovine.
L’artista catalano Joan Fontcuberta terrà una Lectio Magistralis dal titolo “Postfotografia – L’immagine smaterializzata”.
Venerdì 26 aprile 2019 ore 18
Auditorium MACRO ASILO
via Nizza, 138 – 00198 Roma

→ Leggi Tutto

Villa Bardini Glicine Contest


 

#VILLABARDINICONTEST

Partecipa al #glicinebardinicontest su Instagram. Come fare?
➡ Segui @villabardini (su Instagram)
➡ Scatta una foto al #glicineinfiore
➡ Postala su Instagram entro il 29 aprile con #GlicineBardiniContest #VillaBardini Villa Bardini

La foto con più like vincerà:
➡ Un corso individuale di fotografia di 5 lezioni in 5 settimane presso la Fondazione Studio Marangoni
➡ Partecipazione a un workshop lonelyplanet durante il festival dei lettori
➡ Ingresso gratuito al Giardino e alla Villa Bardini per 2 persone per tutto il 2019.

Partecipate numerosi!

→ Leggi Tutto

Photolux Magazine a Fotografia Europea


Domani, sabato 13 aprile, nel contesto di Fotografia Europea a Reggio Emilia, Chiara Ruberti, Daniela Mericio, Beatrice Bruni, Rica Cerbarano e Dario Orlandi saranno lieti di parlare con voi del #PhotoluxMagazine, rivista online di approfondimento sui più diversi aspetti legati alla fotografia: autori, mostre, libri, attualità, storia, linguaggi, e ancora, premi, concorsi, tecnica, apparecchiature e innovazioni!

Sabato 13 aprile | ore 16:00 | Chiostri di S.Pietro

→ Leggi Tutto

Riaperture Photofestival Ferrara 2019


Accendiamo futuri diversi in luoghi sospesi nel tempo: Riaperture, il festival di fotografia imperfetto, crudo e vero, torna a Ferrara dopo il successo delle prime due edizioni, per far soffiare via la polvere negli spazi chiusi di Ferrara. Stavolta, con una promessa che la fotografia, istante congelato per sempre, non può mantenere: immaginare tutto ciò che deve ancora essere, che sta già accadendo ma non si è ancora definitivamente compiuto. Il tema della terza edizione di Riaperture Photofestival è ‘futuro’: il gate per i viaggi interstellari si aprirà dal 29 al 31 marzo e dal 5 al 7 aprile 2019, portatevi dietro tutti i bagagli a mano che volete.
Dall’ambiente ai diritti, dal sesso alle nuove generazioni, dalla società alle tecnologie, dalla storia alle storie, proviamo a raccontare tutto quello che è in divenire: il futuro è di chi lo fotografa. In un momento in cui la parola ‘futuro’ spaventa o viene celata, Riaperture affida alla fotografia il compito di riafferarla: anticipando le tendenze della società, sognando che i germogli di speranze mettano radici, svelandoci i cambiamenti che già sono in atto. Nessuna nostalgia, nessuno sguardo all’indietro, solo la tensione verso il futuro, grazie ai progetti fotografici di autori da tutto il mondo.

La terza edizione conferma il doppio weekend: dal 29 al 31 marzo e dal 5 al 7 aprile 2019 in programma mostre, workshop, letture portfolio, incontri, laboratori didattici, proiezioni e tanto altro. Ferrara aprirà alla fotografia luoghi nascosti, dimenticati, segreti.

→ Leggi Tutto