Maria Alessia Manti tra i finalisti del Premio Marco Pesaresi


Felici di annunciare che una delle nostre studentesse del Corso Triennale di Fotografia e New Media è tra i finalisti del prestigioso Premio Marco Pesaresi.

Il Premio Marco Pesaresi per la fotografia contemporanea è promosso dal Comune di Savignano sul Rubicone in partnership con i Comuni di Forlì, Ravenna e Rimini e in collaborazione con “Savignano Immagini” (segreteria organizzativa).

Il Premio Marco Pesaresi, giunto alla diciottesima edizione, è destinato a ricordare la straordinaria figura del fotografo riminese Marco Pesaresi attraverso la promozione di ricerche e produzioni di fotoreportage connotate da aspetti di progettualità e di innovazione nell’ambito del linguaggio della fotografia contemporanea e della cultura visiva.

→ Leggi Tutto

Buscando a Bolivar di Pietro Paolini


Dal 2004 al 2014 Pietro Paolini (Firenze, 1981) ha viaggiato attraverso il Sud America per osservare e immortalare il cambiamento sociale e politico in atto in Bolivia, Ecuador e Venezuela durante le presidenze di Evo Morales, Rafael Correa e Hugo Chavez. Camminava molto, attraversava stati, incontrava popoli ed etnie, tracciando il suo viaggio documentario dotato degli unici mezzi in grado di costruire memoria, per consentirgli, attraverso le sue lenti, di accogliere, raccogliere e custodire ciò che il giorno, la popolazione e gli eventi offrirebbe al suo sguardo e alla sua testimonianza. Nel documentare il paesaggio e la vita quotidiana nei paesi del nuovo socialismo latinoamericano, Pietro Paolini ha colto la fervente e rivoluzionaria complessità di questi territori, mettendo in evidenza le contraddizioni delle realtà socio-politiche in evoluzione, delle persone pronte ad avviare cambiamenti radicali, in lotta per progresso e per la costruzione delle loro identità contemporanee.

Grazie allo strumento fotografico, l’artista ha catturato e descritto le realtà esistenziali di queste nazioni, intercettato la sua vita, raccontandone la concretezza e le incertezze future, costruendo un vero romanzo visivo: una storia che rappresenta l’intera vita, in tutto il suo storico , implicazioni sociali, economiche, antropologiche e politiche; dandoci immagini pure, senza filtri, lontane dagli stereotipi occidentali: tracce di memoria del cambiamento in atto, chiavi della lettura della società latinoamericana. “Queste immagini sono un viaggio attraverso quei paesi, in questo momento di cambiamento della coscienza popolare, senza sapere quale sarà il suo futuro, ma con la profonda convinzione che non sarà più possibile tornare indietro”.

Silvia Salvati

→ Leggi Tutto

Giulia Piermartiri e Edoardo Delille per National Geographic Italia


In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, Edoardo Delille e Giulia Piermartiri hanno realizzato – per l’edizione internazionale del Magazine – questo servizio su Tor Art, una ditta italiana che a Carrara crea sculture con dei robot esclusivi. Una bottega del terzo millennio, i cui lavori sono un misto di tecnologia e artigianalità di altissimo livello. In questo video il making of della riproduzione esatta della statua che raffigura Leonardo nel piazzale degli Uffizi

di Edoardo Delille e Giulia Piermartiri

→ Leggi Tutto

Alisa Martynova Vincitrice del Premio Combat 2019


Felici di annunciare che una delle nostre studentesse del Corso Triennale di Fotografia e New Media è la vincitrice per la sezione fotografia della 10° edizione del Premio Combat Prize.

Il PREMIO COMBAT nasce per avviare un’indagine tra le più interessanti proposte della realtà internazionale dell’arte.
Il nome COMBAT prende ispirazione concettuale dai combat film, filmati realizzati da cineoperatori militari americani durante i combattimenti della Seconda Guerra Mondiale, in cui venivano filmati spesso in prima linea e in diretta gli orrori della guerra per documentare e mostrare alla popolazione americana – non ancora certamente preparata a questa tv verità – ciò che stava succedendo, compresi gli episodi più cruenti.

La finalità del PREMIO COMBAT ha lo stesso obiettivo forse ambizioso ma senz’altro efficace dal punto di vista culturale: scendere in prima linea per cercare i diversi percorsi all’interno del panorama artistico internazionale ed al contempo documentare cosa sta succedendo nei linguaggi contemporanei.

Il PREMIO COMBAT rappresenta un nuovo modello d’indagine basato su di un fare cultura slegato da ogni discorso prettamente commerciale.

Il PREMIO COMBAT promuove dunque attraverso la ricerca artistica, un confronto-scontro proficuo e non banale, una sorta di combattimento culturale più che mai necessario e vitale nell’attuale incerto periodo storico.

www.premiocombat.it

www.premiocombat.it/alisa-martynova

→ Leggi Tutto

Luca Giannone – Panda to Nordkapp


Luca Giannone è un ex studente FSM diplomatosi nel 2015 dopo il Corso Triennale in Fotografia e New Media.

E’ partito il 15 aprile per l’Europa, da Modica a Capo Nord, con un mezzo storico di 20 anni, una Fiat Panda.

Nel viaggio è compresa la documentazione fotografica che sfocerà in un progetto per immagini senza eguali.

“La prima volta che ho sentito di un viaggio del genere in auto è stata alle superiori quando un mio professore raccontò di un viaggio da Avola a Barcellona con una vecchia Fiat Uno. Rimasi veramente  colpito dal fatto che un’auto del genere e una persona potessero sopportare tale viaggio. Così tanti km, per giunta in piena estate. 

Negli anni a venire, grazie ad Internet sono venuto a conoscenza di storie di uomini e auto ben più toste che mi hanno ispirato.  L’idea di un’avventura del genere ha cominciato a balenarmi in testa a metà’ Novembre dello scorso anno, quando probabilmente non sapevo ancora niente di quello che mi attendeva.”  

www.pandatonordkapp.com

 

→ Leggi Tutto

Riverboom


riverboom

Riverboom is a company founded by war reporters upon a moonless night in the North-West of Afghanistan, in an infamous valley infested by wolfs, bandits and runaway Taliban. This is the valley where the river Boom flows.

Ever since Riverboom has been operating for world peace from its headquarters in Vevey, Switzerland, on the shores of the placid lake Leman. The Riverbooms are photographers, filmmakers, graphic artists, journalists and writers. Riverboom is an idea factory, a producer and a publisher. For discerning clients we create visual campaigns and build an outside-the-box communication. 

Riverboom publishes a series of illustrated books in the collection “Baechtold’s Best”. These are guidebooks entirely made of images for uncommon destinations like the North Pole, Afghanistan or Louvreland. The collection “Versus the World” opposes countries like Switzerland or cities like Florence to the rest of the world in a visual contest. These books exist in paper&ink form as well as application for smartphones. But foremost Riverboom produces the projects of its members, whether a world tour in couchsurfing, a film in Nollywood, a show made of more then 700 posters plastered on the walls of Florence.

Riverboom members are: Claude Baechtold; Paolo Woods; Serge Michelle; Gabriele Galimberti; Edoardo Delille.

 

Sito internet → Leggi Tutto

Silvia Noferi


Ssnoferiilvia Noferi è nata a Firenze nel 1977.
Dopo una lunga esperienza in uno studio fotografico, nel 2003 si iscrive al triennio della scuola di fotografia Fondazione studio Marangoni, conseguendo il diploma nel 2006.
Da quel momento inizia la sua ricerca artistica concentrandosi inizialmente sull’autoritratto. Per i suoi lavori predilige scenari caratterizzati da atmosfere rarefatte,che rimandano ad una dimensione parallela, dove oggetti dimenticati raccontano le esperienze vissute e lo scorrere del tempo, indagando sui temi dell’identità del sogno e della memoria.

Mostre personali
“Sottovetro”, DAC- De Simoni Arte Contemporanea, Genova, Italia (2011); “Hòtel Rèverie”, Galleria Primopiano, Napoli, Italia (2011); “Hòtel Rèverie”, DAC- De Simoni Arte Contemporanea, Genova, Italia (2008);

Premi
2012
Finalista, Premio Francesco Fabbri , Pieve di Soligo (TV), Italy; Finalista, Combat Prize, Museo Fattori, Livorno, Italy;
2009
Vincitrice, Premio Celeste, Fabbrica Borroni, Milano, Italia; Vincitrice, ITS EIGHT TALENT, Pitti Award, Trieste, Italia; Vincitrice , Arte LAguna, Premio Primo Piano Gallery, Arsenale Venice, Italia; Vincitrice TAU VISUAL, premio per la qualità creativa nella fotografia professionale
2008
Menzione speciale della giuria, Talent Prize, Roma, Italia

Sito internet

 

→ Leggi Tutto

Marzia Migliora


marziamMarzia Migliora è nata ad Alessandria nel 1972, vive e lavora a Torino.
Ha studiato fotografia a Firenze, presso la Fondazione Studio Marangoni.
Il suo lavoro si articola attraverso un’ampia gamma di linguaggi che includono la fotografia, il video, il suono, la performance, l’installazione e il disegno. Le sue opere traggono origine da una profonda attenzione per l’individuo e il suo quotidiano: eventi minori, fatti d’attualità e memorie personali da cui l’artista si muove per affrontare temi come l’identità, le contraddizioni, il desiderio e la responsabilità, toccando la storia presente e passata e mettendo in relazione luoghi e narrazioni. Le sue opere si pongono come interrogativi che mirano a un coinvolgimento attivo del fruitore, che diventa protagonista e senza il quale l’opera stessa non può essere risolta. Ne deriva un lavoro composito capace di alimentare un’esperienza condivisa, di forte partecipazione emozionale e intellettuale per il pubblico.

Selezione mostre personali/Selected solo exhibitions
2016, Forza Lavoro, Galleria Lia Rumma, Milano; 2015, H317-Può provocare una reazione, Forte di Bard, Bard; 2014, H317-Può provocare una reazione, AuditoriumArte, Roma; 2013, Aqua Micans – Hotel delle Palme, Fondazione G.O.C.A., Palermo; 2012, Viaggio intorno alla mia camera, progetto per/project for Oltre il Muro, Castello di Rivoli, Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli; Ginnastica dei ciechi – La corsa al cerchio, Giardino di Sant’Alessio all’Aventino, Roma; 2011, Rada, EX3 Centro per l’arte contemporanea, Firenze; 2009, Quelli che trascurano di rileggere si condannano a leggere sempre la stessa storia, Museo del Novecento, Milano; 2008, My no man’s land, Art Agents Gallery, Amburgo; 2007, Bianca e il suo contrario, Galleria Lia Rumma, Milano; 2006, Tanatosi, Fondazione Merz, Torino; 2005, The Agony & The Ecstasy, FACT Foundation for Art & Creative Technology, Liverpool; 2004, Pari o dispari, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino.

Sito internet

 

Guarda la gallery di alcuni lavori di Marzia Migliora

→ Leggi Tutto