La paura del Branded Content


Da un interessante articolo di Aaron Taube sull’aumento del ROI da parte delle aziende che investono in branded multimedia content pubblicato l’anno scorso sul sito Contently.com, prendiamo una serie di ricerche che hanno stabilito l’importanza dell’utilizzo del video all’interno di qualsiasi tipo di comunicazione cross-platform.
L’articolo non è basato soltanto sui risultati eclatanti ottenuti attraverso l’utilizzo di contenuti video, ma si sofferma sopratutto sulla titubanza continua da parte dei marketing manager nel trasferire gli investimenti da comunicazioni tradizionali a quelle di branded content concepite per i Social Media. []

Per leggere gli altri articoli dell’autore, clicca qui.

Edward Rozzo