Se io fossi immagine


Giorgio Galimberti

 

Siamo in prossimità del prossimo incontro, nel quale abbiamo il piacere e l’onore di ospitare un grande fotografo: Giorgio Galimberti, 24 aprile 2018, Biblioteca delle Oblate.
Circondato dalla presenza e conoscenza di grandi maestri, Giorgio carpisce e fa suo un certo tipo di visione che, nel momento di riprendere la macchina in mano, gli consente di definire una propria cifra stilistica chiara e ben delineata. Intorno ai trent’anni le sue esperienze e conoscenze si trasformano in una consapevolezza di linguaggio che gli permette di affacciarsi al mondo autoriale con maturità tecnica e compositiva.
I suoi riferimenti hanno sicuramente influito nella definizione del proprio linguaggio: Robert Frank, Robert Doisneau e Mario Giacomelli su tutti.
Le sue immagini esulano dai soliti canoni fotografici, unendo diversi generi, partendo dalla street photography, declinata in una visione incentrata su contrasti ed un uso della luce moderno e attuale.