Arcipelago Russia


TerraProject Photographers

 

Una delle ultime statue di Lenin in Estonia, all’interno del castello di Narva. Narva è la terza città più grande dell’Estonia, è situata nel punto estremo orientale dell’Estonia e il suo fiume divide la città dalla città russa di Ivongorod.
L’ immagine fa parte di Arcipelago Russia, il progetto collettivo più recente di TerraProject Photographers nel quale hanno documentato il paesaggio e le persone che vivono in 8 Paesi vicini alla Russia: Bielorussia, Estonia, Finlandia, Lettonia, Lituania, Norvegia, Polonia e Ucraina.
Il lavoro sarà pubblicato questo venerdì su Internazionale e sabato su BuzzFeed.

Sabato mattina alle ore 11 Simone Donati e Rocco Rorandelli lo presenteranno al festival di Internazionale a Ferrara (sala Apollo 2, via del Carbone 35) con Wu Ming 2 e Andrea Pipino.

→ Leggi Tutto

Land Inc. a La Cité


15356477_686226274868452_6184340536169510836_n

Mercoledi 14 dicembre ore 18.30 – Cafè-Libreria La Citè – Borgo S. Frediano, 20/r, Firenze.

TerraProject Photographers e La Cité sono felici di annunciare la presentazione di Land Inc., un viaggio attraverso il Brasile, Dubai, Etiopia, Indonesia, Madagascar, Filippine e Ucraina per documentare ciò che alcuni definiscono una forma di neocolonialismo, e altri ritengono invece una possibilità di sviluppo: il land grabbing e i crescenti investimenti nell’agricoltura di stampo industriale.
Nel 2009 siamo venuti a conoscenza dell’impatto che la crisi alimentare dell’anno precedente ha avuto sui cambiamenti nelle strategie di investimento di governi e investitori privati. Paesi che facevano affidamento sulle importazioni per soddisfare la domanda alimentare interna hanno iniziato ad acquisire o affittare terreni fertili in altre nazioni per produrre alimenti da esportare nei propri mercati interni, mentre gli investitori privati hanno visto il cibo e la produzione di biocarburanti come una nuova e fiorente fonte di profitto. Questa corsa per le terre fertili ha avuto una serie di ripercussioni nei paesi colpiti. Indigeni e contadini sono stati allontanati con la forza dalle proprie terre, perdendo l’accesso alla loro unica fonte di sostentamento. Latifondi monocolturali hanno iniziato a sostituire le piccole produzioni agricole, riducendo la biodiversità delle piante coltivate localmente. E con l’espansione del mercato dei biocarburanti, terra e acqua vengono sfruttati per coltivazioni non alimentari. In molti casi, questo fenomeno ha un notevole impatto ambientale, causando deforestazione, inquinamento e il controllo delle risorse idriche. Land Inc. è una documentazione degli agenti e delle forze coinvolte in questo fenomeno.

→ Leggi Tutto