Giorgio Barrera a Micamera


Walker Evans

Martedì 7 marzo alle ore 19 Giorgio Barrera e Giovanna Calvenzi presentano il libro La battaglia delle immagini (Postcart, 2016) a Micamera. In vista della presentazione vogliamo anticipare alcune riflessioni e per questo abbiamo chiesto a Renata Ferri di fare una breve intervista a Giorgio.

RF: Quando dobbiamo credere alle immagini?

GB: Sempre e mai perché abbiamo noi stessi delle credenze. Ad ogni modo, non c’è una regola, occorre sempre esaminare il contesto e poi, prima di credere a un’immagine è fondamentale pensare prima a qual è il nostro bagaglio di conoscenze. Se poi si tratta di fotografie allora è meglio non credere loro mai.

→ Leggi Tutto

Milano sud ritratti di fabbriche 35 anni dopo


ritrattidifabbriche

Milano sud ritratti di fabbriche 35 anni dopo mette a confronto l’indagine condotta da Gabriele Basilico sugli edifici ex-industriali delle periferie milanesi con altrettanti scatti realizzati oggi, negli stessi luoghi, dal fotografo Giuseppe Corbetta. La mostra intende far conoscere ai cittadini le modifiche del tessuto urbano sia dal punto di vista architettonico-urbanistico, che sociale ed economico della città di Milano, attraverso la diffusione del progetto di ricerca fotografica e documentazione storica di Giuseppe Corbetta che, riprendendo il lavoro di Gabriele Basilico, lo estendono nel tempo e lo attualizzano fino ad arrivare ai giorni nostri. Organizzata da Associazione Cooperativa Cuccagna e Cascina Cuccagna, con la collaborazione dello Studio Gabriele Basilico. Fino al 29 gennaio 2017, Cascina Cuccagna, Milano.

→ Leggi Tutto

La battaglia delle immagini


15025134_712231648941433_7688391654645457707_o

Domani dalle ore 18:30, presso Ciasmo Milano, si terrà l’interessante presentazione del libro La battaglia delle immagini con il fotografo Giorgio Barrera ed il curatore Daniele De Luigi.

La battaglia delle immagini. Piccolo manuale di resistenza fotografica. Nel corso degli ultimi anni abbiamo visto ridimensionarsi il concetto di fotografia come garanzia del reale ed essere autori e spettatori al medesimo tempo. Nel frattempo, tante nuove tipologie di immagini sono apparse e si fruiscono in maniere e su dispositivi del tutto nuovi. Qual è il ruolo della fotografia in questo periodo storico? In che modo possiamo relazionarci con le immagini? Il libro analizza la fotografia contemporanea invogliando il lettore a essere un consapevole creatore di reale.

→ Leggi Tutto

Usate la verità come pregiudizio


Eugene Smith

Eugene Smith

 

“Getto il mio amore dalla finestra e mi chiedo chi lo accoglierà – ho preso tutto con grazia e con destrezza di mano, cullando segretamente tutto ciò che ho ricevuto dagli sconosciuti donatori. Qual è il motivo di questo fascino?”

A Milano le opere del fotoreporter fra i più grandi di tutti i tempi. Smith ha abbracciato con passione e originalità i periodi della depressione, della guerra, della ricchezza del dopoguerra e quello della disillusione, lavorando in quattro continenti, amando la realtà e la vita, dai personaggi importanti alla gente comune. Inventore e maestro indiscusso del photo-essays, dove la persona fa la storia e l’atto di vita incontrato diviene universale e simbolico, la fotografia per lui è “una piccola voce” per “farci prendere coscienza di un avvenimento”. Un fotografo e un uomo necessario al nostro tempo.

Mostra a cura di Enrica Viganò. Fino al 4 dicembre 2016 al Centro Culturale di Milano.

→ Leggi Tutto