Wabi Sabi


Martina della Valle

Martina della Valle

Il Wabi-Sabi è “la bellezza delle cose imperfette, temporanee e incompiute” (Leonard Koren), un concetto profondo quanto sfuggente che è parte integrante della cultura giapponese e che Martina della Valle celebra in una serie composta da dittici di piccolo formato in bianco e nero e da fotografie a colori di grande formato.
La ricerca dell’artista parte dal ritrovamento di alcuni negativi non datati che ritraggono, tra gli altri soggetti, composizioni di Ikebana. Appartenuti probabilmente a un artista o a uno studio fotografico, i materiali trovati – scatti di vari formati, lastre di vetro e contenitori di carta pergamena scritti a mano – sono stampati a contatto in scala 1:1 con la loro polvere e i graffi inalterati. Da questo primo nucleo di immagini scaturisce un’ulteriore riflessione che indaga le tracce e le possibilità dell’intervento umano sulla natura, i tentativi di piegare le forme naturali, da complesse a schematiche, cercando di regolare l’imprevedibile. A cura di Inner Code.

Inaugurazione venerdì 30 settembre alle ore 18:30, Dryphoto Arte Contemporanea, Via delle Segherie 33a, Prato.

→ Leggi Tutto

Images Vevey


Joachim Schmid, Around the World in Eighty Minutes, Croatia © Joachim Schmid

Joachim Schmid, Around the World in Eighty Minutes, Croatia © Joachim Schmid

Images Vevey contribuisce alla promozione delle arti visuali e allo sviluppo culturale con “Vevey City of Images”che comprende: la principale biennale di arti visuali in Svizzera Festival Images Vevey, il concorso internazionale di fotografia Grand Prix Images Vevey e una galleria permanente per la fotografia contemporanea Espace Images Vevey. Dal 10 settembre al 2 ottobre 2016, 75 progetti basati sul tema dell’immersione. Sito ufficiale per tutte le info.

→ Leggi Tutto

SIFEST25 ALEA IACTA EST


banner-sito-sifest2016-768x323

Diciotto mostre, il Premio Marco Pesaresi, incontri e conferenze, letture portfolio, librerie ed editoria specializzata, il SI Fest OFF, la notte bianca, una carrellata di artisti a livello internazionale, tra cui l’americano Duane Michals, Olivio Barbieri, Guido Guidi, Andrea Modica, Paolo Verzone & Alessandro Albert, Danila Tkachenko, gli scatti di Diane Arbus. E’ la 25a edizione di Si Fest, il festival internazionale della fotografia, che si terrà a Savignano sul Rubicone (FC) dal 9 all’11 settembre, con apertura delle mostre fino al 25 settembre. Il sito ufficiale con tutte le info qui.

→ Leggi Tutto

Nan Goldin: The Ballad of Sexual Dependency al MoMA


Nan Goldin

Nan Goldin – Nan and Dickie in the York Motel, New Jersey. 1980.

 

«The diary is my form of control over my life. It allows me to obsessively record every detail. It enables me to remember.»
Nan Goldin

Per il suo trentesimo anniversario “The Ballad of Sexual Dependency” di Nan Goldin sbarca al MoMA di New York in una mostra a cura di Klaus Biesenbach, Rajendra Roy e Lucy Gallun. Il lavoro è presentato nel suo formato originale di 35mm, insieme a fotografie che arrivano dalla collezione del Museo e una selezione di materiali provenienti dall’archivio di Nan Goldin stessa, tra posters e flyers che annunciano le prime tappe di The Ballad, mentre performance live accompagnano periodicamente la mostra.

Fino al 12 febbraio 2017
MoMA (secondo piano)
11 West 53 Street
New York

→ Leggi Tutto

Sedici a Ex Fabrica


13501763_147207522353141_2343928111207903331_n

Sedici è un gruppo indipendente di fotografi e studiosi delle arti visive. L’associazione nasce con l’obiettivo di creare e promuovere attività riguardanti la cultura dell’immagine portando sul territorio proposte di respiro internazionale: aprire nuovi dibattiti, ampliare orizzonti, creare possibilità.
Sedici si propone di indagare i diversi aspetti della contemporaneità attraverso incontri, iniziative, esposizioni e workshop. Stasera, giovedì 30 giugno, alle ore 22, Sedici sarà ospite della rassegna Ex-Fabrica a Prato, e si presenterà al pubblico.

→ Leggi Tutto

Extraordinary Visions. L’Italia ci guarda


testata-mostra

In occasione del 70° anniversario della nascita della Repubblica Italiana, il MAXXI presenta Extraordinary Visions, una collettiva con scatti dei maggiori fotografi italiani e internazionali che hanno posato il proprio sguardo sul nostro Paese: un atlante poetico e allo stesso tempo documentario, sociale e istituzionale, dell’Italia degli ultimi decenni che racconta paesaggi sublimi e compromessi dal degrado, città ideali e periferie abusate, architetture d’autore e spazi urbani ai margini. Da domani, 2 giugno, al 23 ottobre 2016.

→ Leggi Tutto

Francesco Jodice: Panorama


Francesco Jodice

Francesco Jodice

Panorama è la prima ricognizione sulla carriera del fotografo e filmmaker Francesco Jodice (Napoli, 1967). La mostra, a cura di Francesco Zanot, presenta la più ampia selezione di opere di Jodice mai raccolta in una singola esposizione ed esplora vent’anni del lavoro di questo artista eclettico il quale, proseguendo una propria investigazione dello scenario geopolitico contemporaneo e delle sue trasformazioni sociali e urbanistiche, utilizza tutti i linguaggi della contemporaneità, alternando fotografia, video e installazioni. Fino al 14 agosto 2016, Camera, Torino.

→ Leggi Tutto

Con la coda dell’occhio


unnamed

Prosegue il ciclo di incontri “Contaminazioni” allo Spazio A. E’ la volta di Marina Ballo Charmet, che parlerà della sua ricerca a partire da Con la coda dell’occhio (1993-1994) che è una delle sue prime serie fotografiche. Con la coda dell’occhio è il tentativo di dare senso al non senso dei panorami minimi, apparentemente inerti – quali segmenti di marciapiedi, di aiuole, di spartitraffico – che costituiscono una interpretazione dello spazio urbano attraverso le tracce lasciate dall’attività umana che in esso si svolge. Coordina Martino Marangoni.

→ Leggi Tutto