Autoritratto in assenza. Questa è una storia che voglio raccontare e io ne sono la protagonista


12924556_1579972755664545_1972789102424359243_n

“Non è più lo studio diretto della propria fisicità, dei propri sentimenti, che interessa alcune autrici bensì prospettive di riflessione più ampie che ci consentono di definire le loro sperimentazioni come “autoritratti in assenza”. Non è più “io mi vedo così” bensì “io vorrei o potrei essere così, mi trasformo, mi travesto, interpreto, sono protagonista di una storia che non è necessariamente la mia. Sono prevalentemente autoritratti messi in scena, nei quali la riflessione sul proprio Sé, quando c’è, segue itinerari lunghi, derive metaforiche, rimbalzi di memorie, struggenti confronti con il proprio passato. Le storie autobiografiche si intrecciano quindi liberamente con l’attenzione per il paesaggio, con le testimonianze socio-antropologiche, le analisi comportamentali, la catalogazione di stereotipi, la messa in scena di ruoli, di ricordi, di sogni, di convenzioni.”(G. Calvenzi).

L’inaugurazione della mostra Autoritratto in assenza sarà sabato 9 aprile 2016 alle 17:30 al CIFA di Bibbiena. Precederà l’apertura della mostra un incontro dialogo con le curatrici e le autrici. La mostra chiuderà domenica 29 maggio.

→ Leggi Tutto

Femminile Plurale


FEMMINILE PLURALE

Autoritratti femminili contemporanei di Martina Aiazzi Mancini, Serena Gallorini, Beatrice Lontani, Costanza Maragliulo, Hoya Pallida

Nella storia della fotografia degli ultimi trent’anni, molte sono le autrici fotografe che hanno fatto dell’autoritratto la propria ricerca. Da Francesca Woodman a Cindy Sherman, per arrivare a Elina Brotherus, le artiste hanno spesso prodotto lavori che riflettono sull’essere femminile, a volte mosse dalla ricerca di un’identità personale, altre motivate dal bisogno di ridefinire il ruolo delle donne. Le cinque fotografe presentate in Femminile plurale sono, di questo vasto movimento del mondo femminile, validissime espressioni che – travestendosi ovvero rivelandosi attraverso piccoli gesti e oggetti di vita quotidiana – fotografano se stesse per interrogarsi sia sulla propria storia personale sia su quella collettiva.

→ Leggi Tutto