Inside Visions – Arno Immaginario Collettivo


La Fondazione Studio Marangoni ha il piacere di presentare “Arno immaginario Collettivo”; un triplice lavoro fotografico sull’Arno che ha coinvolto fotografi locali, internazionali e giovani fotografi. Il progetto si è concentrato sul rapporto tra la città di Firenze e il suo elemento naturale più imponente, il fiume. Chi è cresciuto intorno alle sue rive, chi ne ha fatto esperienza di formazione, chi infine è arrivato da lontano e ne ha interpretato il ruolo. 

A seguito di un periodo di studio e di produzione, sono state previste tre differenti restituzioni pubbliche, tre momenti espositivi del lavoro collettivo che da settembre a novembre, anniversario dei 50 anni dall’alluvione, coinvolgeranno la città in un precorso di ricostruzione collettiva dell’immaginario intorno all’Arno. 

La seconda iniziativa, dal titolo “Inside Visions“, presenterà il lavoro sul fiume ad opera di tre fotografi toscani: Paolo Cagnacci, Matteo Cesari e Daniela Tartaglia. 
La mostra si proporrà quale ricerca di uno sguardo nativo, intimista e a volte documentario, con cui ricordarci come la forza della natura si impone sulla città ed il rapporto che i cittadini hanno con esso.


Inaugurazione 
venerdì 14 ottobre ore 18
fsmgallery
via San Zanobi 19r, Firenze
ingresso libero

La mostra rimarrà aperta fino al 30 novembre
dal lunedì al sabato con orario 15/19, o su appuntamento
exhibitions@studiomarangoni.it
Tel. +39 055 481106

Il progetto “Arno Immaginario Collettivo” è nato dalla collaborazione tra Fondazione Studio Marangoni e Regione Toscana nell’ambito del progetto Toscanaincontemporanea2016, Comune di Firenze, progetto Riva, Mus.E e Le Murate PAC.

La mostra “Inside Visions” è stata inserita nel programma della 12a Giornata del Contemporaneo.
La Giornata del Contemporaneo è l’evento che, dal 2005, AMACI (Associazione musei d’arte contemporanea italiani) dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico. Sabato 15 ottobre i musei associati ad AMACI, accanto a tutte le istituzioni del Paese che liberamente decidono di aderire all’iniziativa, aprono gratuitamente le loro porte per eventi, mostre, conferenze e laboratori.  Informazioni: www.amaci.org