Marge ed altri paesaggi


Paola Di Bello

Opening: Venerdì 28 Luglio 2017, ore 17.30.

La mostra, realizzata dal Comune di Livorno in collaborazione dell’Associazione culturale Blob ART e la Fondazione Livorno, celebra la ricerca artistica di Paola Di Bello, vincitrice del Combat Prize 2016 premio speciale “Fattori Contemporaneo” con l’opera intitolata Marge de la Photographie.
La ricerca artistica di Paola Di Bello ben rappresenta le traiettorie che la fotografia europea ha intrapreso negli ultimi trent’anni, indirizzando i propri interessi nei confronti di modalità operative variegate, frutto dell’ibridazione tra la vocazione concettuale ereditata dalle generazioni precedenti e l’indagine sociale che vede l’uomo e il paesaggio al centro dei propri interessi. Fino al 26 agosto 2017.

→ Leggi Tutto

Garfagnana Fotografia


Garfagnana Fotografia 2017 Castelnuovo di Garfagnana (Lucca) – 22 Luglio / 6 Agosto 2017.
Ospite d’onore del festival sarà Martino Marangoni, fondatore di una importante realtà culturale e didattica come la Fondazione Studio Marangoni. Il fotografo sarà in mostra con il suo lavoro “Alone together” e sabato 5 agosto riceverà il premio Rodolfo Pucci, “la fibula d’oro”, riconoscimento che dal 1999 il Circolo assegna a chi si è distinto ai più alti livelli nel favorire la “Fotografia, incontro con la gente”.

→ Leggi Tutto

Cortona On The Move 2017


Giunto alla settima edizione, il festival internazionale di fotografia Cortona On The Move ospiterà tanti protagonisti della fotografia internazionale, dai grandi maestri ai giovani talenti, in un fitto programma di mostre, eventi, letture di portfolio con esperti di fama e una serie di iniziative inedite. Le mostre fotografiche e gli eventi animeranno il centro storico di Cortona, la cittadina toscana crocevia di arte e cultura, trasformandolo in un grande palcoscenico della fotografia contemporanea. Nell’abbraccio delle mura antiche e nella suggestiva atmosfera di location uniche, aperte al pubblico in occasione del festival, i visitatori potranno posare lo sguardo su tante immagini e riflettere sul presente scoprendo qualcosa in più del mondo che li circonda e probabilmente qualcosa di sé stessi. Fino al 1 ottobre 2017. Tutte le info sul sito ufficiale.

→ Leggi Tutto

My Dakota di Rebecca Norris Webb


Il Condominio Fotografico ha il piacere di ospitare a Modica, dal 24 giugno al 16 luglio 2017, la mostra ‘My Dakota’ di Rebecca Norris Webb, terza tappa europea dopo Roma e Milano, a cura di RVM Hub. Opening: sabato 24 giugno, ore 19 – Palazzo De Leva, Modica.
Da tempo residente a New York, Rebecca Norris Webb è cresciuta nel South Dakota, i cui paesaggi continuano a perseguitare la sua anima. Nel 2005 si è prefissata di fotografare il suo Stato natale. «L’anno successivo mio fratello Dave è improvvisamente morto d’infarto», scrive. «Per mesi, una delle poche cose in grado di dare sollievo al mio cuore sconvolto è stato il paesaggio del South Dakota. Come se tutto ciò che potessi fare fosse guidare per i calanchi e le praterie, e fotografarli. Ho cominciato a chiedermi: “La perdita ha una sua propria geografia?”». Norris Webb, che è anche poetessa, ha scritto – e scritto a mano – il suo poema, qui intrecciato con le fotografie. Inizialmente, con My Dakota intendeva produrre una visione intima e personale dell’Ovest americano, per controbilanciare e completare l’immagine dei maestosi paesaggi e le avventure dei trivellatori petroliferi raffigurati da fotografi e pittori precedenti. My Dakota affronta il tema dell’impatto umano sulla terra, il modo in cui ha influenzato le vite degli uomini; registra l’economia e il paesaggio mutevole dello Stato. Questa serie è un elogio funebre per le fattorie di famiglia che stanno scomparendo e per le piccole città che sostentavano; è un’elegia per il fratello della Norris Webb, un suo modo di affrontare il dolore, “per assorbirlo, astrarlo e infine, lasciarlo andare”.

→ Leggi Tutto

Mostra degli Studenti FSM del I & II Anno


Mostra degli studenti del I & II anno Corso Triennale di Fotografia 2017. Inaugurazione venerdì 23 giugno ore 18.30, fsmgallery – via San Zanobi 19r, Firenze.

Esporranno:

TR I
Giada Castigli, Monica Di Chio, Natania Frydman, Alessia Lenoci, Riccardo Mangapatty, Maria Alessia Manti, Alisa Martynova, Stefania Mattioli, Mattia Giovanni Mazzocolin, Olivia Micillo, Irene Nasoni, Lorenzo Ricci, Eugenia Rinaldi, Nico Rossi, Bianca Luna Villalba.

TR II
Maria Rozalia Bellin, Lorenzo Bruchi, Teresa Bucca, Giulia Del Sorbo, Riccardo Di Giovanni, Elena Fabris, Giuseppe Guariglia, Sofia Leone, Matteo Lodolo, Elisa Perretti, Linda Ughi.

→ Leggi Tutto

Assoluto Naturale


Assoluto Naturale, opere di Enrico Bianda, opening martedì 6 giugno alle ore 19.00. Una 72h a cura di Cartavetra.
La 72h è una mini mostra, mini solo per la durata e non per la bellezza dei lavori che vengono di volta in volta presentati.
E’ il dialogo tra due artisti.
E’ una visione onirica del paesaggio
E’ un lavoro tecnicamente diverso, ma ugualmente magico
E’ un appuntamento da non perdere.
Cartavetra – via maggio 64 r Firenze.

→ Leggi Tutto

Leica Lounge with Photolux – Roselena Ramistella


Roselena Ramistella

 

Stasera dalle 19:30 una serata all’insegna della fotografia all’interno del Leica Store Bologna con la partecipazione dei fotografi scelti dal Photolux Festival.
Durante la serata avrete modo di ascoltare dalla voce dell’autore il racconto del progetto e di osservare le immagini all’interno della galleria appositamente allestita in store.

Nel gioco e nella fotografia bisogna essere attenti.
La sfida, in entrambi i casi, è quella di svuotare la mente per renderla priva di qualunque elemento di distrazione che ne ostacolerebbe la lucidità.
La dimensione del gioco necessita di una buona dose di concentrazione, per dedicarsi completamente alla costruzione di mondi altri, lontani dalle contingenze del vivere quotidiano.
Allo stesso modo, l’atto del fotografare, richiede capacità di astrazione e una particolare attitudine nell’entrare in sintonia con i luoghi e nel riuscire ad instaurare empatia con i soggetti.
Nella selezione del lavoro realizzato durante i primi mesi del 2016, il gioco di una bambina e la fotografia di Roselena Ramistella, trovano terreno fertile per realizzare l’incontro fra due prospettive che necessitano di attenzione e della medesima condizione di solitudine.
Il gioco e la fotografia si sperimentano prima di tutto in solitaria, con gli elementi che la realtà mette a disposizione, mutando la funzione di questi ultimi e trasformandone i tratti, fino a mostrarli in una veste nuova.
Accade così, che la colonna di un antico palazzo diventi un albero su cui arrampicarsi, che l’armadio di un adulto offra più di un pretesto per interpretare infiniti ruoli e che il buio di ogni sera riesca ad illuminare le ombre di vite immaginarie, che si susseguono nelle proiezioni sui muri. [dal testo di Benedetta Donato] → Leggi Tutto