Silvia Noferi


Ssnoferiilvia Noferi è nata a Firenze nel 1977.
Dopo una lunga esperienza in uno studio fotografico, nel 2003 si iscrive al triennio della scuola di fotografia Fondazione studio Marangoni, conseguendo il diploma nel 2006.

Da quel momento inizia la sua ricerca artistica concentrandosi inizialmente sull’autoritratto. Per i suoi lavori predilige scenari caratterizzati da atmosfere rarefatte,che rimandano ad una dimensione parallela, dove oggetti dimenticati raccontano le esperienze vissute e lo scorrere del tempo, indagando sui temi dell’identità del sogno e della memoria.

Mostre personali
“Sottovetro”, DAC- De Simoni Arte Contemporanea, Genova, Italia (2011); “Hòtel Rèverie”, Galleria Primopiano, Napoli, Italia (2011); “Hòtel Rèverie”, DAC- De Simoni Arte Contemporanea, Genova, Italia (2008);

 

Premi
2012
Finalista, Premio Francesco Fabbri , Pieve di Soligo (TV), Italy; Finalista, Combat Prize, Museo Fattori, Livorno, Italy;

2009
Vincitrice, Premio Celeste, Fabbrica Borroni, Milano, Italia; Vincitrice, ITS EIGHT TALENT, Pitti Award, Trieste, Italia; Vincitrice , Arte LAguna, Premio Primo Piano Gallery, Arsenale Venice, Italia; Vincitrice TAU VISUAL, premio per la qualità creativa nella fotografia professionale

2008
Menzione speciale della giuria, Talent Prize, Roma, Italia

 

Sito internet

 

Guarda la gallery di alcuni lavori di Silvia Noferi

 

→ Leggi Tutto

Marzia Migliora


marziamMarzia Migliora è nata ad Alessandria nel 1972, vive e lavora a Torino.
Ha studiato fotografia a Firenze, presso lo Studio Marangoni.
Il suo lavoro si articola attraverso un’ampia gamma di linguaggi che includono la fotografia, il video, il suono, la performance, l’installazione e il disegno. Le sue opere traggono origine da una profonda attenzione per l’individuo e il suo quotidiano: eventi minori, fatti d’attualità e memorie personali da cui l’artista si muove per affrontare temi come l’identità, le contraddizioni, il desiderio e la responsabilità, toccando la storia presente e passata e mettendo in relazione luoghi e narrazioni. Le sue opere si pongono come interrogativi che mirano a un coinvolgimento attivo del fruitore, che diventa protagonista e senza il quale l’opera stessa non può essere risolta. Ne deriva un lavoro composito capace di alimentare un’esperienza condivisa, di forte partecipazione emozionale e intellettuale per il pubblico.

Selezione mostre personali/Selected solo exhibitions
2016, Forza Lavoro, Galleria Lia Rumma, Milano; 2015, H317-Può provocare una reazione, Forte di Bard, Bard; 2014, H317-Può provocare una reazione, AuditoriumArte, Roma; 2013, Aqua Micans – Hotel delle Palme, Fondazione G.O.C.A., Palermo; 2012, Viaggio intorno alla mia camera, progetto per/project for Oltre il Muro, Castello di Rivoli, Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli; Ginnastica dei ciechi – La corsa al cerchio, Giardino di Sant’Alessio all’Aventino, Roma; 2011, Rada, EX3 Centro per l’arte contemporanea, Firenze; 2009, Quelli che trascurano di rileggere si condannano a leggere sempre la stessa storia, Museo del Novecento, Milano; 2008, My no man’s land, Art Agents Gallery, Amburgo; 2007, Bianca e il suo contrario, Galleria Lia Rumma, Milano; 2006, Tanatosi, Fondazione Merz, Torino; 2005, The Agony & The Ecstasy, FACT Foundation for Art & Creative Technology, Liverpool; 2004, Pari o dispari, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino.

Sito internet

 

Guarda la gallery di alcuni lavori di Marzia Migliora

→ Leggi Tutto

Vittorio Marrucci


Vittorio MarrucciVittorio Marrucci è un trentenne nato a Fiesole, ma stabilitosi a Volterra. Dopo aver conseguito un diploma in Fotografia presso la Fondazione Studio Marangoni di Firenze, si concentra su tematiche legate all’ambiente e alla multiformità dell’essere umano perché più vicine alla sua sensibilità artistica cimentandosi sia nel reportage che nella messa in scena in una costante sperimentazione del linguaggio espressivo che meglio lo rappresenti.

Membro dell’associazione Libera Espressione Creativa, utilizzo la fotografia come sfogo e necessità personale su www.fotofotoniche.jimdo.com

Biografia presa da “La Repubblica“.

Sito internet

 

Gallery di alcuni lavori di Vittorio Marrucci

 

→ Leggi Tutto

Terraproject


Collettivo Terraproject

TerraProject  è un collettivo di fotografi documentaristi fondato in Italia nel 2006.

Ne fanno parte: Michele Borzoni, Simone Donati, Pietro Paolini and Rocco Rorandelli.

Con un occhio sia alla realtà italiana sia alle problematiche ambientali e sociali più importanti, i membri del collettivo Terraproject hanno prodotto numerosi progetti sia individuali che di gruppo, sperimentando un’approggio originale di scrittura collettiva.
TerraProject produce storie e saggi per il mercato editoriale così come per clienti aziendali e belle arti.

I lavori del collettivo sono stati pubblicati sulle pagine delle riviste internazionali più importanti, tra cui spiccano Der Spiegel, Financial Times Magazine, GEO, Le Monde Magazine, Monocle, Newsweek, Paris Match, Stern, Time, The Wall Street Journal and, in Italy, on D La Repubblica, Internazionale, Io Donna, L’Espresso, Sportweek and Vanity Fair.

I loro lavori sono stati esposti in diversi eventi in giro per il mondo ed i membri del collettivo sono stati ospiti di numerosi festival internazionali di fotografia.

Hanno ricevuto diversi premi internazionali prestigiosi, incluso il World Press Photo (2010 e 2012), the Canon Prize (2010), il Premio Pesaresi per la Fotografia Contemporanea (2013) ed il Premio Graziadei  (2014).

Sito internet

 

Gallery di alcuni dei loro lavori

 

[UNDER COSTRUNCTION] → Leggi Tutto

Federica Di Giovanni


federica_di_giovanniFederica Di Giovanni nasce il primo aprile 1980.
Dopo il DAMS cinema a Bologna, la scuola triennale di fotografia alla Fondazione Studio Marangoni di Firenze, inizia a collaborare con varie riviste italiane e internazionali tra cui Sportweek, Monocle, Elle e Vogue.

Ha lavorato anche con diverse aziende tra cui Finmeccanica, P&G e CocaCola Hbc. Ha esposto in varie collettive, tra cui Il mestiere del fotografo alla Fabbrica del Vapore di Milano, Piattaforma 09 alla Fondazione Fotografia di Modena, Foto d’autrice, alla Galleria Belvedere di Milano , e alla Rantagalleria del Northern Photographic Centre di Oulu, Finlandia, con la personale Camping Italia.

E’ tra gli otto fotografi selezionati da Vogue Talents per la campagna immagine Prada Minimal Baroque Sunglasses. Con il progetto Camping Italia vince il premio FNAC 2011. Per il suo ultimo lavoro ( in progress ), Isole.

Confini d’inverno, arrivato in finale al Premio Combat 2014, sta esplorando le isole minori italiane. Quando torna sulla terraferma, vive e lavora tra Roma, Firenze e Milano.

Sito internet

 

ALCUNI LAVORI DI FEDERICA DI GIOVANNI

 

→ Leggi Tutto