The city out of my window


12596388_10209135035922261_1826475140_n“Una volta che abitiamo in un luogo, con una particolare vista della città, siamo suoi prigionieri. Il rapporto con ciò che vediamo dalla nostra finestra assomiglia a una relazione: dobbiamo essere sicuri di volerci convivere, perché non potremo cambiarla. E non solo: c’è la possibilità che saremo noi a cambiare in accordo con lei. Una volta che lo accettiamo, diventa parte di noi”. Inaugurazione della mostra The city out of my window sabato 16 aprile ore 19:00, Lilith Studio Gallery, Ravenna.

→ Leggi Tutto

“Mario Giacomelli. La figura nera aspetta il bianco”


12049702_10154022399389819_7525926226420496399_n

Al Museo di Roma – Palazzo Braschi inaugura la mostra “Mario Giacomelli. La figura nera aspetta il bianco”. La grande mostra antologica, dal 23 marzo al 29 maggio 2016, propone per la prima volta a Roma un viaggio appassionante nella fotografia di Mario Giacomelli, nella sua arte, nella sua intima e profonda poesia, nel suo furore creativo. La mostra, a cura di Alessandra Mauro e promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è prodotta da Fondazione Forma per la Fotografia, in collaborazione con Archivio Giacomelli di Senigallia.

→ Leggi Tutto

Conceptual Photography


Claudio-Parmiggiani-Yin-Yang-1973

C’è bisogno di studiare la fotografia concettuale dei primi Anni Settanta? La collettiva ospitata dalla galleria milanese Osart Gallery fornisce un’ottima risposta, raccogliendo alcuni grandi nomi del settore e una significativa selezione di opere realizzate fra il 1965 e il 1977. Gordon Matta-Clark, Duane Michals, Vito Acconci, Franco Vaccari, Ketty la Rocca e molti altri. Fino al 2 aprile 2016.

→ Leggi Tutto

Sant’Orsola Rivoltata


A Firenze, nel quartiere di San Lorenzo, intorno agli spazi straordinari della sua Basilica rinascimentale, possiamo incontrare una grande quantità di edifici e riferimenti storico-artistici che fanno parte del patrimonio culturale della città conosciuto in tutto il mondo: la Sagrestia Vecchia, le Cappelle Medicee, la Biblioteca Medicea Laurenziana, Palazzo Medici Riccardi, il Mercato Centrale. Attraversato ogni giorno da migliaia di turisti e cittadini, centro nevralgico del sistema delle percorrenze e del commercio, San Lorenzo nasconde nella sua “pancia” l’ex convento di Sant’Orsola, un complesso in stato di abbandono che occupa un intero isolato collocato a poche centinaia di metri dal Duomo e dalla stazione di Santa Maria Novella.

Qualche mese fa si è presentata l’occasione di riaprire almeno una parte degli spazi inutilizzati di Sant’Orsola, grazie ad una collaborazione della Fondazione Studio Marangoni e diverse associazioni presenti nel quartiere, che hanno dato vita a tre giorni di eventi artistici e culturali.
In particolare la Fondazione Studio Marangoni ha curato un progetto di interpretazione fotografica sia dell’edificio che del quartiere, coinvolgendo un gruppo di studenti e insegnanti del corso triennale. Ognuno di loro ha pensato e poi realizzato, nel corso di quattro mesi, un progetto fotografico che riflettesse sulle problematiche del quartiere. In questo modo gli studenti hanno avuto l’occasione di mettersi alla prova su un progetto condiviso con lo scopo di indagare il territorio.

Il complesso di Sant’Orsola è stato rivestito da una doppia esposizione: una riguardava mura e finestre all’esterno, l’altra ha segnato un percorso espositivo al suo interno. Fuori erano in mostra le sue ossa e dentro si incontravano le anime del quartiere.

All’esterno, le grandi stampe fotografiche hanno reso l’edificio in qualche modo trasparente, mostrando una realtà sconosciuta e ad oggi ancora invisibile. Le fotografie sono state stampate come manifesti ed attaccate sulle finestre murate che facevano da cornice naturale delle opere.

Dentro erano esposti i lavori realizzati in giro per il quartiere, ognuno in grado di mostrare le sue diverse realtà; si è così creato un percorso di immagini integrato con la struttura architettonica del complesso.

La sinergia tra gli studenti di fotografia della Fondazione Studio Marangoni e attori, narratori, poeti e musicisti, che compongono il tessuto sociale del quartiere, ha restituito in una visione corale fatta d’immagini, parole e suoni.

 

→ Leggi Tutto

PhotoIreland Festival 2016


Ideals_xl

For the main exhibition in 2016, PhotoIreland is looking to present the projects of local and international photographers that, as dynamic flâneurs, explore the world and seek to improve it by highlighting socio-political issues we tend to ignore in our everyday lives. Whether part of an artistic or a journalistic practice, there is no limit or guidelines to what can be submitted, as long as it is born out of a personal desire to fulfil a personal ideal. Deadline: midnight 3rd April.

→ Leggi Tutto

Terreferme – MIBACT


LogoMibac_4RigheUno dei temi ricorrenti nel programma didattico della FSM è l’esame di questioni urbanistiche e sociali del territorio.

La collaborazione con la Direzione Regionale MIBACT dell’Emilia Romagna coinvolge un gruppo di fotografi della scuola che, per due settimane, con un camper, ha girato i territori emiliani colpiti dal sisma del 2012.

Due docenti della scuola, Giuseppe Toscano e Paolo Cagnacci, hanno guidato due diverse squadre di tre studenti ciascuno nello sviluppo di un progetto fotografico mirato a dare una interpretazione personale degli eventi.

Gli studenti hanno esplorato le aree interessate dal sisma vivendo a stretto contatto con le comunità del luogo. Questo ha permesso di immergersi completamente nel territorio, avendo modo di conoscere gli abitanti e le loro esperienze, confrontandosi con le paure e le aspettative della popolazione: tutto ciò ha reso l’esperienza di documentazione ancora più intensa e profonda.

I loro sguardi si sono concentrati sugli edifici e i paesaggi di interesse storico e culturale, catturando le sensazioni che questi luoghi evocano.

Ne scaturisce una visione di un territorio devastato, ricca e varia, mai retorica o banale, un contributo visivo agli sforzi di coloro che hanno reagito a un terremoto così devastante.

 

→ Leggi Tutto

Isole e Olena – 2015


isole-e-olenaL’azienda vinicola Isole e Olena ha voluto che Fondazione Studio Marangoni creasse un progetto fotografico che rappresentasse attraverso le immagini l’intero processo della coltivazione dell’uva e della lavorazione del vino.

Sotto la cupervisione del docente Edoardo Delille, un gruppo di nostri studenti ha quindi fotografato l’attività dell’azienda nei vari periodi dell’anno, partendo dalla cura delle vigne fino all’imbottigliamento.

Anche in questo progetto leagto al vino e alla sua produzione abbiamo voluto raccontare una storia dalla prospettiva di uno sguardo omogeneno nonostante le foto siano state scattate da diversi studenti. Lo scopo è stato quello di dre risalto non solo alle fasi di lavorazione ma anche alla vita che attraversa l’intero processo grazie ai volti, ai macchinari impiegati e gli ambienti.

→ Leggi Tutto

Illy Caffè – 2013


 

illyLa Illy Caffè ha contattato la Fondazione Studio Marangoni per la realizzazione di una serie di immagini che potessero illustrare la rivista “Illy Words”, distribuita in formato bilingue in tutto il mondo

Il titolo del numero 34, per cui è stata chiesta la nostra collaborazione, è “Laboratorio caffè”; per questo la scuola ha selezionato le proposte più interessanti di un gruppi di studenti del corso triennale che meglio rappresentavano il tema proposto.

Gli studenti hanno avuto così la possibilità di sviluppare il proprio progetto sperimentando, attraverso la propria creatività, vari tipi di rappresentazione fotografica.

La totale libertà espressiva concessa dall’azienda agli studenti della FSM ha fatto si che ognuno di loro potesse creare un’opera unica, finalizzata alla pubblicazione di una rivista da collezionare.

 

→ Leggi Tutto